COVID-19 e Mirtillo: gli effetti globali

In questo documento Fall Creek Europe ha riassunto efficacemente i principali impatti che sta avendo la pandemia Covid-19 sul settore dei mirtilli, dalle criticità in produzione alle mutate condizioni e potenzialità di mercato.

VENDITE

Il Covid-19 sta avendo un profondo e serio impatto sull’economia globale e sulla vita di ognuno di noi.

La minaccia del coronavirus (COVID-19) continua ad avere un impatto sull’attività in tutto il mondo. Il settore ortofrutticolo non fa eccezione. Molti settori sono colpiti da questa grande crisi mondiale. Tuttavia, in tempi di crisi dobbiamo cercare delle opportunità.

In generale, sembra che le abitudini alimentari e i modelli di acquisto possano cambiare significativamente in futuro, anche se l’influenza della pandemia diventerà meno centrale.

L’epidemia COVID-19 sta rapidamente rivoluzionando il modo in cui i consumatori della Cina continentale pensano alla loro salute, oltre a cambiare il loro comportamento d’acquisto e i canali che utilizzano per fare acquisti

Justin Sargent,, presidente di Nielsen China

Una grande domanda che il rapporto di Nielsen pone è: dato che il comportamento dei consumatori in tutti i mercati nell’immediato, a breve termine è decisamente cambiato, quando tornerà alla normalità?

La ricerca attualmente dice che la risposta potrebbe benissimo essere mai. Per comprendere meglio il “sentimento e il comportamento” dei consumatori durante l’emergenza sanitaria globale, i ricercatori si sono concentrati su una visione completa del mercato mondiale per mostrare come “il cambiamento del comportamento può creare nuove opportunità per tutti gli attori del mercato“.

Ad esempio, la quarantena domiciliare per gli intervistati cinesi ha fatto sì che l’89% dei consumatori dichiarasse di essere più disposto ad acquistare online i beni di prima necessità e i prodotti freschi quando la pandemia sarà finita.

Con la salute che sta emergendo come un grande indicatore per le future tendenze del mercato cinese, questa potrebbe essere un’opportunità chiave per i rivenditori di frutta e verdura fresca e per i servizi di consegna di prodotti alimentari.

A metà marzo 2020, le vendite al dettaglio di prodotti freschi sono aumentate di oltre il 30% YOY negli Stati Uniti, mentre le vendite di frutta e verdura surgelata sono aumentate di oltre il 100% YOY perché l’accaparramento e il consumo a casa sono diventati più frequenti.

L'”alone di salute” intorno ai prodotti freschi potrebbe essere un fattore di domanda positivo che finisce per durare più a lungo dell’epidemia di Covid-19.

Inoltre, secondo i dati di Nielsen, le vendite online e le consegne di generi alimentari sono aumentate in modo significativo.

ALIMENTAZIONE E SALUTE

Un’alimentazione sana è particolarmente importante per mantenere il sistema immunitario in condizioni ottimali. La preoccupazione più grande delle persone in questo momento è la loro salute, e qui possiamo giocare un ruolo chiave in quanto siamo fortunati ad avere un prodotto molto benefico. I mirtilli sono riconosciuti come Superfood.

La domanda globale di mirtilli rimane forte grazie alle ben note proprietà nutrizionali e immunitarie del frutto – una priorità crescente per la salute dei consumatori consapevoli di tutto il mondo.

Il mirtillo è un forte aiuto per il sistema immunitario e il più vicino alla fonte della giovinezza. Non solo possono ridurre il rischio di numerose malattie, ma anche sostenere le funzioni cerebrali, ridurre il tasso di invecchiamento e rafforzare il sistema immunitario. Tutto questo grazie alla loro capacità di scavare e stabilizzare i radicali liberi dannosi nella cellula che sono coinvolti nella causa di fondo della degenerazione cellulare. Gli antiossidanti sono molecole presenti in natura nella frutta e nella verdura e sono famosi per una cosa: fermare i radicali liberi che danneggiano le cellule.

Gli antiossidanti funzionano essenzialmente “rimuovendo” questi colpevoli (radicali liberi) dalla cellula. Il nostro sistema corporeo produce naturalmente questi composti benefici, ma con l’età perdiamo la capacità di farlo. Le diete a base di piante ricche di antiossidanti possono aiutare ad aumentare la loro disponibilità nell’organismo e integrare le cellule con la protezione di cui hanno bisogno.

Un recente studio pubblicato su Neurology ha scoperto che ciò che si mangia non è solo buono per il corpo, ma anche benefico per il cervello. Mangiare ogni giorno verdure a foglia, verdure e frutti di bosco e bere tè può aiutare a ridurre il rischio di demenza del 48%.

Tra gli altri, i benefici più importanti sono:

  • Ricco di antiossidanti e ad alto contenuto di fibre.
  • Ulteriori prove che gli alimenti ricchi di antiossidanti possono aumentare la salute del vostro cervello.
  • I mirtilli sono un’eccellente fonte di vitamina C, che aiuta a proteggere le cellule contro i danni e favorisce l’assorbimento del ferro.

Essi contengono anche una quantità discreta di fibre solubili, che rallenta il tasso di rilascio di zucchero nel flusso sanguigno e aiuta a mantenere il sistema digestivo in salute.

I mirtilli sono estremamente ricchi di sostanze fitochimiche, composti vegetali naturali, come l’acido ellagico e le antocianidine, responsabili della colorazione blu, indaco e rosso. I fitochimici sono stati ampiamente studiati per la loro azione antiossidante che aiuta a proteggere l’organismo da una lunga lista di malattie.

Altri potenti benefici dei mirtilli per la salute sono:

  • rafforzare le ossa,
  • la cura della pelle,
  • abbassa il colesterolo cattivo,
  • protegge la salute del cuore,
  • gestisce il diabete,
  • il potenziale antitumorale,
  • migliora le funzioni cerebrali,
  • la perdita di peso.

Detto questo, i consumatori rimangono più legati al nostro prodotto che mai. I mirtilli sono convenienti, deliziosi e sani!

CONSUMO

Buone notizie anche per l’Europa, come affermano gli esperti, il consumo di mirtilli in Europa e in Spagna si moltiplicherà per 4 nei prossimi anni. Il consumo di mirtilli comincia ad emergere in Europa, e in Spagna, una regione del pianeta in cui questo frutto è ancora poco consumato rispetto ad altre aree di consumo come gli Stati Uniti o il Canada dove il livello è più di un chilo di domanda per persona e anno.

Gli studi di mercato indicano che nei prossimi anni il consumo di mirtilli in Europa e in Spagna passerà da 0,180 chili a persona e nell’anno in corso a quasi un chilo, in particolare si stima che possa raggiungere 0,860 chili per abitante e anno. Un aumento esponenziale che collocherà il mirtillo in uno dei prodotti con maggiori prospettive di crescita tra i piccoli frutti.

In generale il consumo di mirtilli è in aumento durante l’emergenza COVID 19 e si manterrà ad un livello più alto dopo che la coscienza della salute ha aumentato la penetrazione. La minore frequenza degli acquirenti ha creato la richiesta di confezioni di dimensioni maggiori, che molto probabilmente manterranno il loro posto anche negli scaffali. Il COVID 19 ha anche aumentato la domanda di mirtilli più sodi (non morbidi), poiché la loro durata di conservazione deve superare la frequenza di acquisto più bassa. Per questo motivo, i rivenditori stanno alzando l’asticella della qualità, il che è un bene a lungo termine per il business dei mirtilli nel suo complesso.

Negli ultimi anni, le tendenze nell’interesse online attraverso le richieste di informazioni sui mirtilli sono state relativamente costanti. Nell’ultimo mese circa, l’interesse per i mirtilli è salito alle stelle. Qui di seguito trovate un’analisi dei dati di Google Trends.

CARENZA DI MANODOPERA e RACCOLTA MECCANICA.

In qualità di coltivatore, è importante esaminare attentamente i fattori di produzione per aumentare i profitti ogni volta che è possibile. Una delle maggiori sfide che i coltivatori dicono di dover affrontare è la manodopera. Non solo può essere difficile assicurarsi una forza lavoro di qualità, ma può essere uno dei maggiori costi nella gestione di un’azienda di successo. Ecco perché molti coltivatori cercano di meccanizzare il più possibile le loro operazioni.

A causa del lockdown, abbiamo assistito a una carenza di manodopera sia al Sud che al Nord e questo ha avuto conseguenze specifiche per l’industria a breve e medio-lungo termine:

Al Nord i contadini hanno difficoltà a trovare manodopera, quindi piantare è difficile o non può avvenire. Gli agricoltori devono essere molto creativi di questi tempi.

Nel Sud, gli agricoltori hanno anche difficoltà a trovare persone da raccogliere, quindi non tutti i frutti possono essere raccolti con la conseguente mancanza di reddito. Questo influenzerà i progetti futuri. La raccolta meccanica sta diventando più che mai una necessità.

Mentre alcuni coltivatori esitano a raccogliere i mirtilli per il mercato fresco meccanicamente a causa delle preoccupazioni sulla qualità e la perdita di frutta, Alamwala (un coltivatore di mirtilli di Lyndon, WA, raccoglie mirtilli nella sua azienda agricola meccanicamente da circa 10 anni) dice di non trovarlo problematico, e i benefici della raccolta meccanica superano gli svantaggi in modo significativo. Con le varietà giuste, è possibile raccogliere i mirtilli meccanicamente senza che i mirtilli vengano danneggiati o danneggiati.

A est, Dave Yarborough dell’Università del Maine dice che circa l’80% del raccolto di mirtilli selvatici viene raccolto meccanicamente. Ora alcune delle macchine sono dotate di luci e funzionano 24 ore su 24″, aggiunge. “E certamente la qualità della frutta è molto più alta con le serate più fresche – la frutta è più resistente”.

È il futuro. E per molti piccoli coltivatori, è stata davvero una salvezza per loro, perché non sono riusciti ad ottenere abbastanza forza lavoro..

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 4.6 / 5. Numero voti: 7

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!