IBO, il congresso mondiale nel 2023 sarà in Polonia

L’International Blueberry Organization (IBO) ha annunciato che il prossimo Summit IBO si terrà a Lublino, in Polonia, dal 3 al 5 luglio 2023. La scelta riflette il sostegno dell’IBO al settore dei frutti di bosco in forte espansione in Polonia e la solidarietà con i coltivatori di mirtilli ucraini.

L’IBO ha dichiarato di voler sostenere la crescita del settore dei mirtilli polacchi, che secondo l’USDA ha raggiunto un valore di 2,1 miliardi di dollari nel 2019, e allo stesso tempo di voler dare risalto all’industria dei mirtilli dell’Ucraina in una dimostrazione di solidarietà.

Con visite di persona in alcune delle più grandi aziende agricole di mirtilli del mondo, il vertice condividerà le esperienze di alcuni dei principali coltivatori di mirtilli polacchi, con l’obiettivo di esaminare come migliorare ulteriormente la produzione e aumentare i livelli di consumo a livello globale.

Aumento del consumo

I mirtilli sono coltivati commercialmente in Polonia da oltre 45 anni. Attualmente, la superficie coltivata nel Paese sfiora gli 11.000 ettari e la produzione annua è di 55.000 tonnellate, di cui una buona parte viene esportata.

Mentre le importazioni di mirtilli in Polonia sono aumentate, il consumo interno ha registrato un’impennata negli ultimi anni, alimentato da una migliore disponibilità fuori stagione e dalla campagna promozionale di successo “Time for Polish Superfruit”.

Dominika Kozarzewska, dell’IBO e della Polish Blueberry Promotion Foundation, ha dichiarato: “Vogliamo che i delegati approfittino della ricca esperienza dell’industria polacca dei mirtilli e imparino come i mirtilli siano diventati un prodotto di stile di vita per milioni di polacchi“.

Alcune immagini del congresso IBO 2019 (Canada)

“Forniremo preziose indicazioni per incrementare il consumo e condivideremo il motivo per cui i consumatori polacchi hanno iniziato a dare importanza al gusto sopra ogni altra cosa”.

Visite di persona

Il Vertice 2023 includerà una visita al sito produttivo di Ochoża, uno dei più grandi siti di produzione di mirtilli biologici al mondo con una superficie coltivata di 110 ettari, di cui 30 ettari sotto tunnel.

I delegati avranno anche la possibilità di visitare l’azienda agricola sperimentale Karczmiska Blueberry Factory, che si concentra sulle varietà Northern Highbush, e l’organizzazione di produttori Polskie Jagody, la cui produzione copre 130ha. È inoltre disponibile un’escursione facoltativa per visitare la Wilczewscy Blueberry Farm, la più grande azienda di mirtilli d’Europa.

La capitale del mirtillo

Città panoramica della Polonia sud-orientale con oltre 700 anni di storia, Lublino si trova al crocevia tra l’Europa orientale e occidentale. È anche la capitale della principale regione di produzione di frutti rossi della Polonia.

“Il nostro successo come coltivatori può essere attribuito, tra l’altro, al clima unico della regione”, ha dichiarato Kozarzewska. “Siamo molto attivi come coltivatori e vediamo la nostra responsabilità nell’espansione del mercato, non solo come partecipanti passivi. Questa è la caratteristica più distintiva della Polonia come produttore di mirtilli al momento”.

Solidarietà IBO con l’Ucraina

In seguito all’aggressione della Russia in Ucraina, l’IBO ha dichiarato che esprimerà solidarietà all’industria ucraina del mirtillo, presentandola durante il vertice.

Iryna Kukhtina, presidente dell’Associazione ucraina dei frutti di bosco, ha dichiarato: “Nonostante la guerra in Ucraina e i danni subiti da alcune aziende agricole, l’industria ucraina del mirtillo sta lavorando: tutte le aziende agricole in cui è possibile hanno iniziato i lavori primaverili sui campi”.

Anche quest’anno avremo esportazioni di mirtilli. Inoltre, stiamo iniziando la ripresa e lavorando per un ulteriore sviluppo del nostro settore già ora. Siamo molto felici di far parte del Summit IBO 2023″.

Kozarzewska ha aggiunto: “Vogliamo lavorare insieme per rendere i mirtilli popolari in tutto il mondo e allo stesso tempo vogliamo sostenere l’industria ucraina dando loro l’opportunità di mostrare al mondo cosa stanno facendo in termini di produzione di mirtilli”.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito dell’International Blueberry Organisation.


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!