Massimizzare il raccolto di mirtilli in 8 consigli

State raccogliendo e non siete soddisfatti delle rese del vostro impianto di mirtilli? Siete sicuri di avere fatto tutto il necessario per sfruttare il potenziale della vostra coltura? Gary C. Pavlis della New Jersey Agricultural Experiment Station ha predisposto un breve elenco per i produttori che vogliono assicurarsi di massimizzare le rese delle proprie piante di mirtilli. Questi consigli sono indirizzati ai produttori di mirtilli in suolo ma i principi generali valgono anche per le colture fuori suolo.

  1. Metodi corretti di potatura – un diradamento annuale delle canne più vecchie e il taglio di queste canne a livello del suolo per stimolare la crescita di nuove canne.
  2. Impollinazione adeguata – lesinare sul numero di alveari durante la fioritura è un errore. Se le tue bacche sono piccole, il che diminuisce la resa, taglia le bacche e analizzale: ci dovrebbero essere almeno 15-20 semi in ogni bacca. Se non ci sono è un segno di scarsa impollinazione.
  3. Acidità del suolo – pH – La gamma corretta di pH per i nostri mirtilli è da 4,5 a 5,0. Draper richiede da 5.0 a 5.5. Se il pH è troppo basso, non è possibile ottenere rese elevate.
  4. Livelli ottimali di nutrienti – Fai analizzare campioni di foglie per determinare i livelli di nutrienti. Ogni carenza diminuisce la resa.
  5. Applicazione tempestiva di trattamenti per controllare insetti e malattie. Consultare regolarmente i bollettini dei consulenza agronomica locali. Le applicazioni fatte al momento sbagliato o con il prodotto chimico sbagliato possono essere devastanti.
  6. Irrigazione efficiente – Il frutto del mirtillo è composto per l’84% di acqua. Le piante di mirtillo sotto stress idrico durante la maturazione dei frutti diminuiscono la resa. In media, i mirtilli richiedono 50mm di pioggia ogni 7 – 10 giorni. Esistono numerosi dispositivi che misurano la disponibilità d’acqua del suolo. Effettuare l’irrigazione senza misurare correttamente diminuisce la resa.
  7. Salute del suolo – il mirtillo necessita di una buona dotazione organica. Se il vostro terreno ha bassi livelli di materia organica, la pacciamatura è necessaria per aumentare la la crescita e il vigore delle piante.
  8. Erbe infestanti – Le erbacce privano la pianta di mirtillo di acqua e nutrienti, entrambi dei quali sono risorse per le quali il coltivatore sta pagando. Un campo infestato si traduce in una minore crescita delle piante e diminuisce la resa. Un controllo efficiente delle infestanti è fondamentale per ottenere il massimo rendimento.

Dr. Gary C. Pavlis, Ph.D
Agriculture & Natural Resources County Agent II
Cooperative Extension of Atlantic County
Rutgers New Jersey Agricultural Experiment Station

Photo of Gary Pavlis.

Fonte: The Blueberry Bulletin – New Jersey Agricultural Experiment Station


Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!