Anche in Marocco i vasi di Pasquini & Bini

Nuova Pasquini & Bini, l’azienda italiana specializzata nella produzione di vasi in plastica per l’agricoltura, ha recentemente preso parte a un evento organizzato da Marocco Berry Conference ad Agadir, dove ha presentato la propria gamma di vasi per la produzione fuori suolo di mirtilli.

Cosa rappresenta il mercato del Marocco per Pasquini & Bini?

Il Marocco è, con ampio margine, il Paese più sviluppato nel Nordafrica. La sua economia è stabile e da anni cresce in modo costante con un tasso medio del 4%. Questo fa sì che il Marocco sia un mercato molto attraente anche per noi.

Specialmente il settore agricolo offre molte opportunità nel prossimo futuro in quanto si sta sviluppando sempre di più verso nuove tecnologie e questo rende attraente nonché necessario l’uso di vasi idroponici come per esempio quelli di nostra produzione.

Super Eracle

Quali sono le principali opportunità che vedete in questa zona?

In Marocco il settore agricolo crea tra il 15 e il 20% del PIL e dà lavoro al 40% degli occupati. Da alcuni anni nell’agricoltura marocchina regna un clima di nuovo inizio, visto che re Mohammed VI, vuole modernizzare il settore con il cosiddetto “Plan Maroc Vert”, un articolato pacchetto di investimenti che mette in moto la modernizzazione e l’ampliamento delle aziende agricole. Noi puntiamo soprattutto al mercato dei piccoli frutti e con questo la coltivazione del mirtillo, un mercato già di per se in forte crescita da anni.

Quali sono i prodotti di Pasquini & Bini di maggior interesse per questo mercato?

Siamo già da molti anni partner di Distributori e Agricoltori in tutto il Paese, fornendo maggiormente vasi in Polietilene di alta qualità con stabilizzatori UV che resistono alle condizione climatiche estreme del Paese. La forte crescita nella coltivazione di Mirtilli è per noi una grande possibilità, avendo da anni una linea di vasi studiati appositamente per questo tipo di pianta. I nostri vasi Eracle e Super Eracle sono i prodotti di punta che già vengono usati in tantissimi impianti sia in Italia che all’estero. Abbiamo una vasta gamma dal 2 litri al 75 litri che copre ogni esigenza.

Quali sono le caratteristiche che distinguono questi vostri prodotti dalla concorrenza?

Prima di tutto sono vasi in Polietilene che hanno una durata minima di 10 anni e possano ospitare la pianta per il suo intero ciclo produttivo. Questo evita costi di trapiantazione e lo stress che questo crea alla pianta, abbassando così la produttività della pianta. I nostri vasi Eracle e Super Eracle hanno un sistema di areazione e drenaggio dato da fori strategici e piedi che rialzano il vaso da terra. Oltre alle canalette anti-spiralizzazione questo fa sì che le radici siano sane e vigorose e pertanto apportino nutrimento alla pianta nel miglior modo possibile.

In secondo luogo per noi è importante sottolineare l’aspetto “green” dato dall’uso dei vasi che sono prodotti con materiale riciclato di post consumo. Ma questo è solo uno dei punti a favore. Rispetto alla coltivazione in suolo, avendo un maggior controllo sull’uso di fertilizzanti e prodotti chimici, l’impatto ambientale viene ridotto in maniera notevole.

Vaso di Pasquini & Bini

Come è stata la vostra esperienza all’evento “Tecniche di produzione del mirtillo per ottenere frutti di alta qualità organizzato da Morocco Berry Conference al quale avete partecipato nel maggio di quest’anno ad Agadir?

Lo stand Pasquini & Bini all’evento organizzato da Morocco Berry Conference ad Agadir nel maggio 2022

E’ stata un’esperienza più che positiva. Il congresso è stato organizzato in maniera eccellente con un relatore d’impatto sul mercato internazionale.

Abbiamo visto i partecipanti entusiasti nell’ apprendere le possibilità che offre la coltivazione del mirtillo in Marocco e come possano incrementare le loro già esistenti coltivazioni. I contatti che abbiamo avuto sono stati importanti per noi e non vediamo l’ora di vedere le piante crescere nei nostri vasi, visto che stiamo già fornendo i primi clienti che hanno scelto il vaso Eracle per loro impianti.

Italian Berry – Tutti i diritti riservati (licenza CC)


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!