18 dic 2023

La forbice di prezzo nella GDO italiana supera i Eur 20/kg: quali sono i fornitori meglio piazzati?

232

I prezzi dei piccoli frutti nella GDO italiana sono molto variabili, anche nello stesso giorno e nella stessa area urbana. Nella recente rilevazione del 12 dicembre 2023, per le stesse referenze sono stati registrati prezzi anche più che tripli per lo stesso prodotto al variare dei diversi punti vendita visitati.

L'enorme variabilità dei prezzi

Per i mirtilli in 125 g si va infatti da un minimo di Eur 1.24 da Lidl fino a un massimo di Eur 3.75 da Carrefour Express, con una differenza di oltre Eur 20/kg. 

Differenziali molto elevati sono evidenti anche per i lamponi in 125 g (da Eur 1.99 di Eurospin fino a Eur 3.58 di Carrefour Express, con una differenza di Eur 12.72/kg. Per le more la forbice varia nel 125 g da Eur 2.49 di Aldi a Eur 3.99 di Pam (Eur 12/kg di differenza), per il ribes da 125 g si spazia da Eur 2.28 di U2 a Eur 3.49 di Carrefour Market (Eur 9.68/kg di differenza)

Diventa quindi fondamentale per i diversi fornitori posizionarsi correttamente nel complesso panorama della GDO italiana, anche se non si può stabilire una correlazione diretta e proporzionale tra prezzi di acquisto e prezzi di vendita a causa dell'incidenza del margine.

Dalle analisi dell'Osservatorio Piccoli Frutti risultano evidenti le strategie di posizionamento di quattro tra i principali brand che forniscono la GDO italiana.

I dati riportati in questo articolo sono quelli rilevati dall'Osservatorio Piccoli Frutti a Milano il 12 dicembre 2023 e sono disponibili agli abbonati al servizio, che ricevono la versione integrale mentre qui non sono riportati per esteso i nomi dei fornitori della GDO, identificati solo come Azienda A, B, C e D. A ognuno di questi codici corrisponde un'azienda realmente operante sul mercato italiano e i cui prodotti sono stati rilevati all'interno dei punti vendita visitati.

Mirtilli

Iniziamo con i mirtilli in 125 g, una referenza presente in 18 punti vendita tra i 19 visitati complessivamente nel corso della rilevazione.

Dal grafico risulta evidente un posizionamento dell'Azienda A e dell'Azienda C sui retailer che applicano i prezzi più elevati, mentre l'azienda B presidia evidentemente il segmento più aggressivo in termini di prezzo.

Lamponi

Per quanto riguarda i lamponi l'azienda B presidia il segmento medio-basso, mentre l'Azienda A fornisce i retailer con posizionamento medio-alto. L'azienda C serve sia lamponi che mirtilli al Carrefour Express, l'insegna che si posiziona al vertice della scala prezzi.

More 

Per le more è ancora più evidente il posizionamento competitivo: mentre l'Azienda A presidia il segmento più elevato, l'azienda B ha un presenza concentrata nel segmento discount.

Ribes rosso

 La fornitura di ribes rosso è concentrata in poche mani: l'intera fornitura di questo prodotto alla GDO milanese è infatti risultata concentrata nei quattro fornitori evidenziati nel grafico, con il fornitore A presente su quasi tutto lo spettro dei retailer, mentre i fornitori Azienda C e Azienda D sono stati rilevati nei punti vendita a posizionamento di prezzo più basso. 

Per conoscere il posizionamento competitivo di tutte le aziende italiane e per ricevere in prova gratuita l'Osservatorio Piccoli Frutti potete contattare Italian Berry.

Image by garetsvisual on Freepik


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche