28 mar 2022

Successo Fruttinfiore 2022, scarica le presentazioni del convegno

197

E' stato un successo di pubblico sia in presenza che online il convegno “Piccoli frutti: orientamento varietale e andamento consumi” che si è svolto sabato 26 marzo 2022 a Lagnasco nell'ambito dell'edizione del ventennale di Fruttinfiore.

Le relazioni di Fruttinfiore 2022

L'evento si è aperto con una presentazione di Thomas Drahorad su consumi (quantità, penetrazione, consumo medio famiglie acquirenti) e prezzi sul mercato italiano (media settimanale dei prezzi al dettaglio), con alcuni confronti con il mercato del Regno Unito che hanno mostrato il potenziale che il consumo di piccoli frutti può ancora sfruttare per svilupparsi in Italia.

Alessandra Sacchetto (Asprofrut) ha poi aperto la tavola rotonda ricordando i 20 anni di storia del mirtillo in Asprofrut, i rapporti con il mercato britannico e i più recenti sviluppi dell'organizzazione; ha poi preso la parola Massimo Perotto (Lagnasco Group) sottolineando l'impegno di Blu di Valle nello sviluppo di nuovi segmenti e nuove linee di prodotto come il mirtillo biodinamico Demeter; Romualdo Riva (Berryway) ha esposto le strategie di differenziazione che hanno permesso lo sviluppo di una linea premium sul mercato italiano e Carlo Lingua (Rk Growers) ha concluso gettando uno sguardo sul futuro del comparto, che sarà caratterizzato da un focus sulle varietà più avanzate e sulla garanzia di qualità per il consumatore.

Le nuove varietà di mirtillo presentate da Rk Growers

La seconda parte è stata aperta dalla relazione di Giuseppe Nesti (Arrigoni) che ha presentato le soluzioni di Arrigoni per la protezione degli impianti di piccoli frutti dai rischi ambientali e meteorologici.

La parte dedicata all'orientamento varietale si è aperta con Agrion: il responsabile Cristiano Carli ha presentato i più recenti dati sulle superfici e le schede varietali di 11 varietà di mirtillo, 15 di lampone e 4 di rovo, oltre a un breve panorama sui frutti minori come goji, ribes, uva spina, mirtillo siberiano.

Battistini Vivai, attiva da 70 anni sul mercato e che produce annualmente oltre un milione di piante di piccoli frutti, ha esposto agli intervenuti le principali varietà disponibili, con particolare riferimento all'areale piemontese. Sono intervenuti Romano Roncasaglia (responsabile settore micropropagazione), Gianluca Magnani (responsabile di produzione) e Silvia Patelli (ricerca e micropropagazione).

Andrea Pergher è intervenuto in remoto con un'ampia presentazione intitolata “Varietà di mirtillo per un mercato moderno” sulle principali varietà di mirtillo disponibili da Fall Creek, il maggiore vivaio di mirtillo a livello globale.

Ha concluso il convegno Molari: Monia Dall'Ara e Jacopo Giuliani hanno presentato l'intera offerta vivaistica e la nuova società G-Berries, specializzata in ricerca e proprietà intellettuale.

La versione integrale dell'evento è disponibile in streaming:


Potrebbe interessarti anche