23 feb 2023

Regno Unito: razionamento lamponi nei supermercati

192

La scarsità di lamponi per i mercati europei sta spingendo verso l'alto i prezzi in produzione (che stanno raggiungendo Eur 15.00/kg per il migliore prodotto del Marocco) mentre costringe a misure drastiche i supermercati inglesi, che hanno introdotto un razionamento nelle vendite.

Infatti ieri le principali insegne della GDO britannica hanno introdotto un limite all'acquisto per alcuni prodotti ortofrutticoli, tra cui i lamponi.

Il supermercato Asda da martedì limita l'acquisto dei lamponi a tre confezioni per acquirente. Un portavoce di Asda ha dichiarato: “Come altri supermercati, stiamo riscontrando problemi di approvvigionamento per alcuni prodotti coltivati nel sud della Spagna e nel nord Africa. “Abbiamo introdotto un limite temporaneo di tre prodotti per un numero limitato di linee del reparto ortofrutta, in modo che i clienti possano prendere i prodotti che cercano”.

Asda ha sospeso inoltre le vendite dei lamponi sul proprio sito online, dove risultano “out of stock“, cioè non in assortimento.

Andrew Opie, direttore del settore alimentare e della sostenibilità del British Retail Consortium, che rappresenta i supermercati del Regno Unito, ha dichiarato: “Le difficili condizioni meteorologiche nel sud dell'Europa e nel nord dell'Africa hanno interrotto il raccolto di alcuni prodotti ortofrutticoli, come pomodori e peperoni. “Anche se si prevede che l'interruzione durerà qualche settimana, i supermercati sono abili nel gestire i problemi della catena di approvvigionamento e stanno lavorando con gli agricoltori per garantire ai clienti l'accesso a un'ampia gamma di prodotti freschi.

“Nel frattempo, alcuni negozi stanno introducendo limiti temporanei al numero di prodotti che i clienti possono acquistare per garantire la disponibilità per tutti”. Nelle ultime tre o quattro settimane, i coltivatori e i fornitori del Marocco hanno dovuto fare i conti con temperature rigide, forti piogge, inondazioni e traghetti cancellati, tutti fattori che hanno influito sul volume di frutta che arriva in Gran Bretagna.

I problemi di produzione in Marocco sono iniziati a gennaio con temperature notturne insolitamente fredde che hanno compromesso la maturazione. A ciò si sono aggiunte le cancellazioni dei traghetti a causa del maltempo, che hanno compromesso le consegne dei camion.

Anche le forniture dall'altra principale fonte di approvvigionamento invernale della Gran Bretagna, la Spagna, sono state gravemente colpite dal tempo.


Potrebbe interessarti anche