03 ago 2023

Continua la corsa del mirtillo: +15,8% la spesa delle famiglie italiane

254

Le famiglie italiane aumentano la spesa per mirtilli del 15,8% nel periodo luglio 2022 – giugno 2023. È un risultato notevole specialmente se confrontato con l’intero reparto frutta (calato dello 0.2% nelle stesso periodo) e con la categoria dei frutti rossi (fragole + piccoli frutti), cresciuto a valore solo del 4,9%.

Il valore totale degli acquisti è aumentato a oltre 112 milioni di Euro, con un balzo di oltre 15 milioni rispetto ai 12 mesi precedenti, quando la spesa totale era pari a 97 milioni.

Il mirtillo rappresenta per le famiglie italiane il 65% della spesa in piccoli frutti; questa quota e cresciuta rispetto a sei mesi fa, quando era pari al 59%. Includendo anche le fragole, il mirtillo rappresenta invece il 10% della categoria dei frutti rossi.

I consumi aumentano sia in quantità che in valore

Sono oltre 6 milioni le famiglie italiane che hanno acquistato mirtilli nell’anno solare terminato a fine giugno 2023. Si tratta di un incremento di oltre 12%, che va in controtendenza rispetto al calo dell’1% della popolazione italiana.

La penetrazione è aumentata di 2,9 punti, passando da 21,0% a 23,8%. Ormai quasi una famiglia su quattro consuma mirtilli almeno una volta l’anno.

La penetrazione segue un trend in costante aumento: era infatti pari al 16,5% nel 2020; questo equivale a un incremento di quasi 2 milioni di famiglie tra 2020 e 2023.

Il parco delle famiglie italiane acquirenti ha speso mediamente Eur 18,46 nel periodo in oggetto, generando un fatturato di oltre 112 milioni di Euro.

Le stesse famiglie hanno acquistato mediamente 1,51 Kg di mirtilli nell’ultimo anno solare. La quantità totale acquistata dalle famiglie italiane ha superato le 9 mila tonnellate, con un aumento dell’8,9%.

Aumenta la frequenza d’acquisto

Le famiglie italiane che acquistano mirtilli li mettono nel carrello mediamente 6 volte l’anno, con un aumento del 5,5% delle occasioni d’acquisto. Negli ultimi dodici mesi l’acquisto medio per occasione d’acquisto è calato a 250g (-8,4%), forse anche a causa di un aumento di pari misura del prezzo medio (+8,5%), passato nel periodo in oggetto a Eur 12,23 (era Eur 11,49 nel periodo precedente).

Tutti i diritti riservati – Italian Berry – Licenza CC BY

Image by lifeforstock on Freepik

Potrebbe interessarti anche