06 giu 2023

Albert Heijn: lotta allo spreco con nuovi sistemi AI

244

Il distributore olandese afferma che la nuova tecnologia saranno in grado di gestire le variazioni della durata di conservazione dei prodotti e di fare previsioni molto più accurate.

La catena di supermercati olandese Albert Heijn sostiene che le sue catene di approvvigionamento di fragole potranno essere “più intelligenti ed efficienti” grazie a una nuova intelligenza artificiale e ad algoritmi che riducono gli sprechi alimentari e prevedono la durata dei frutti.

Logo di Albert Heijn.
Logo di Albert Heijn.

Secondo il rivenditore, i coltivatori che riforniscono la gamma Beter voor Natuur & Boer utilizzano ora uno scanner in grado di valutare la durata di conservazione delle fragole con maggiore precisione rispetto agli anni passati.

“Fino a poco tempo fa non era possibile prevedere con precisione la durata di conservazione” – spiega il gruppo – “per questo alle fragole veniva attribuito un codice di durata standard. In pratica, la durata di conservazione di ogni raccolto varia a causa di fattori quali le condizioni meteorologiche. Come tutti sappiamo, a volte le fragole durano tre giorni, a volte un’intera settimana”.

Grazie all’uso della tecnologia AI, i coltivatori conoscono ora l’esatta durata di conservazione di ogni raccolto di fragole. Secondo Albert Heijn, ciò significa che saranno sprecate circa 70 tonnellate di frutta in meno.

L’azienda intende applicare questo tipo di tecnologia anche ad altri tipi di frutta, per ridurre ulteriormente gli sprechi alimentari in quelle aree.

Fonte: Fruitnet
Fruitnet è parte del network di NCX Media

NCX Media network

Potrebbe interessarti anche