24 mag 2024

Novità dalla ricerca Agritech per il confezionamento dei piccoli frutti

160

Novità nel confezionamento dei piccoli frutti arrivano dalle attività di ricerca dell’Università degli studi della Basilicata. Il Centro nazionale per le tecnologie in agricoltura Agritech, finanziato dall’Unione europea nell’ambito del programma NextGenerationEU, sta studiando metodi per allungare la shelf life di fragoline di bosco, lamponi, mirtilli, more e ribes.

Il progetto e i suoi obiettivi

Il progetto di ricerca esamina le aziende agricole nelle aree montane della Basilicata e sperimenta metodi innovativi per il confezionamento e la conservazione dei piccoli frutti. Include l’installazione di reti di sensori low-cost per una gestione intelligente della coltivazione e l’approfondimento degli aspetti agronomici della coltivazione e conservazione.

I risultati preliminari

Coinvolgendo i produttori locali, il progetto ha ottenuto i primi risultati sperimentali. Per estendere la shelf life delle more, sono stati utilizzati materiali compostabili come l’amido di mais, manioca e eucalipto, e un sistema di confezionamento basato sull’atmosfera protettiva con il 10% di ossigeno e il 10% di anidride carbonica. Durante la conservazione, sono stati monitorati vari parametri delle caratteristiche dei frutti e dei valori nutrizionali.

Tra contenuti digitali e informatici

Il progetto ha prodotto contenuti digitali e informatici come protocolli per la gestione sostenibile in post raccolta dei piccoli frutti, foto e video delle fasi svolte, elenco dei materiali e algoritmi per una smart window da cui estrapolare informazioni sulla qualità del prodotto in relazione al tipo di packaging e alla temperatura di conservazione.

Leggi l'articolo completo su Myfruit


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche