20 nov 2023

Riviste al ribasso le previsioni di esportazioni del mirtillo dal Cile

204

Il Comitato dei Mirtilli del Cile, in collaborazione con iQonsulting, ha riesaminato le sue stime di esportazione per la stagione attuale, arrivando al nuovo numero di 76.500 tonnellate di mirtilli freschi da esportare dal Cile nella stagione 2023-2024. Questo nuovo dato riflette una diminuzione del 7% rispetto alla prima stima fatta lo scorso ottobre, nonché una riduzione del 13% rispetto a quanto esportato nella stagione precedente.

Gli effetti pioggia e gelate

Secondo quanto indicato da Andrés Armstrong, direttore esecutivo del Comitato dei Mirtilli, "Questa ristima tiene conto dell'effetto delle piogge dei primi di novembre, così come di altri eventi climatici associati come gelate e grandinate. Inoltre, questa seconda stima tiene conto anche dell'impatto delle piogge dei giorni 9, 10 e 11 novembre".

L'andamento stagionale è nella norma

Per quanto riguarda la dinamica delle spedizioni, Armstrong ha sottolineato che sia le esportazioni settimanali che lo stato di avanzamento fenologico delle principali varietà del paese rientrano nei parametri delle altre stagioni. "Si osserva un modello simile alla media delle ultime stagioni, che genererebbe un primo picco di volume, di oltre 5.000 tonnellate, nella settimana 49. Nel frattempo, il periodo di volumi più elevati, con fino a 8.000 tonnellate settimanali, sarebbe tra le settimane 51-2023 e 03-2024", ha osservato.

Secondo Armstrong ad oggi le esportazioni di mirtilli freschi mostrano una crescita dell'18% rispetto alla stagione precedente, "dove le nuove varietà e la forte esclusione di varietà non raccomandate (gruppo 3) caratterizzano la nostra offerta in questa campagna".

Spedizioni via aerea in aumento

Inoltre, ha sottolineato che per quanto riguarda la modalità di spedizione, "le spedizioni aeree hanno dominato le esportazioni fino a oggi con 1.422 tonnellate e una crescita del 170% rispetto allo stesso periodo della stagione precedente. Mentre le spedizioni marittime iniziano pian piano ad aumentare, man mano che aumenta anche il volume della frutta, aggiungendo fino a oggi 495 tonnellate, il che è il 56% in meno rispetto a quanto spedito in questo modo nello stesso periodo della stagione precedente", ha concluso.

Fonte: Simfruit


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche