06 giu 2024

Programmazione, gusto e croccantezza: la ricetta di Dimar (gruppo Selex)

67

Giovanni Sansone, responsabile acquisti ortofrutta di Dimar, ha condiviso nel webinar Berry Trend (organizzato da myfruit e Italian Berry) una visione approfondita delle strategie adottate dalla sua azienda per garantire qualità e continuità nella fornitura di piccoli frutti e fragole. Questo articolo esplora in dettaglio le pratiche di approvvigionamento, la gestione della qualità, e le prospettive future per l'azienda.

La strategia di approvvigionamento

"Dimar si trova in una posizione geografica privilegiata, nel Piemonte, una zona di produzione importante per l'ortofrutta". Sansone ha sottolineato come l'azienda abbia selezionato fornitori locali, con i quali ha sviluppato un brand specifico per il localismo, evidenziato nei punti vendita con il progetto "da noi a noi". Questa collaborazione non solo supporta i produttori locali, ma garantisce anche una fornitura continuativa e completa per tutto l'anno.

Il piano di fornitura continuativa

Per assicurare la disponibilità continua dei piccoli frutti, Dimar ha implementato una programmazione su 12 mesi con i fornitori. "Questo approccio permette di mantenere un brand costante sugli scaffali, assicurando ai consumatori un prodotto di qualità tutto l'anno". La continuità è ulteriormente garantita attraverso l'uso di un packaging distintivo che eleva la visibilità del prodotto, distinguendolo dalle proposte della concorrenza.

Gestione del planogramma e riordino automatico

"Un aspetto cruciale della strategia di Dimar è il planogramma per il banco frigo, che assegna spazi specifici per ciascuna referenza". Questo sistema aiuta il personale a mantenere l'ordine espositivo e garantisce la presenza del prodotto sugli scaffali. Inoltre, il riordino automatico, basato sulle uscite cassa, assiste i capi reparto nel fare gli ordini, riducendo al minimo le rotture di stock e migliorando la gestione dell'inventario.

Collaborazione e continuità

Sansone ha evidenziato l'importanza della collaborazione con i fornitori per garantire continuità nell'assortimento. Questo rapporto stretto permette di affrontare meglio le crisi di approvvigionamento, assicurando una fornitura costante anche nei momenti di difficoltà. La cooperazione con i fornitori locali e nazionali è fondamentale per mantenere un alto livello di qualità e soddisfare le esigenze dei consumatori.

La sfida della qualità

"Per mantenere uno standard qualitativo elevato, Dimar si concentra su varietà specifiche che garantiscono gusto e croccantezza". La selezione di varietà complementari e l'uso di nuove tecniche colturali permettono di estendere il calendario di produzione, offrendo prodotti freschi per la maggior parte dell'anno. Questo approccio, combinato con un'attenta gestione del packaging e della visibilità del prodotto, eleva gli standard della proposta di Dimar.

Progetti futuri: la marca del distributore

Attualmente, Dimar non ha una marca del distributore per i piccoli frutti, ma Sansone ha indicato che ci sono progettualità in corso. "Qualora si concretizzassero, la marca del distributore convivrebbe con le marche dei piccoli frutti già esistenti, completando l'offerta senza sostituirla". Sansone ha espresso la preferenza per sviluppare una linea premium a marchio del distributore, piuttosto che una linea basic, per rispondere alle esigenze di un mercato sempre più esigente.

Conclusione

Le strategie di Giovanni Sansone per Dimar dimostrano un approccio integrato e collaborativo nella gestione della produzione e commercializzazione dei piccoli frutti e delle fragole. La continuità nella fornitura, la gestione attenta della qualità e la collaborazione stretta con i fornitori sono elementi chiave che permettono a Dimar di mantenere un alto livello di soddisfazione del cliente. Con un occhio al futuro, l'azienda continua a esplorare nuove opportunità per migliorare e ampliare la propria offerta, rispondendo in modo efficace alle esigenze del mercato.


Tutti i diritti riservati



Potrebbe interessarti anche