24 apr 2023

Perù: aperto il mercato di Taiwan dal 2023

205

I mirtilli peruviani superano l'audit del programma di esportazione verso Taiwan.

I mirtilli peruviani superano l'audit del programma di esportazione a Taiwan. Il Servizio nazionale di sanità agricola (SENASA) ha annunciato che il programma di esportazione di mirtilli peruviani verso Taiwan ha superato l'audit condotto dalle autorità fitosanitarie, Bureau of Animal and Plant Health Inspection and Quarantine (BAPHIQ – Taiwan).

L'ispezione si è svolta dal 6 al 16 marzo, dove sono stati controllati i campi di mirtilli e le aziende di confezionamento situate nelle regioni di La Libertad e Ancash. Dopo il successo del viaggio è stato deciso di autorizzare l'elenco dei siti di produzione e degli impianti di lavorazione che invieranno il prodotto a Taiwan durante la prossima campagna di esportazione.

Attualmente, il Perù ha più di 18.000 ettari di mirtilli in piena produzione, distribuiti a La Libertad (49%), Lambayeque (22%), Lima (20%), Ica (8%), Ancash (7%) e Piura (5%). Nella scorsa stagione, un totale di 1.705 tonnellate è stato esportato a Taiwan.

Mirtillo Perù: Produzione, resa e superfici

La crescita delle esportazioni agricole di mirtillo ha posizionato il Paese come primo esportatore mondiale di questo frutto, raggiungendo la certificazione di 277.468 tonnellate nella stagione 2021-2022 e 208.594 tonnellate nella stagione 2020-2021.

L'azione di SENASA sul campo e nei centri di imballaggio garantisce il rispetto dei requisiti fitosanitari stabiliti dai Paesi importatori, consentendo il consolidamento di questo frutto peruviano nei principali mercati di destinazione, a vantaggio dei produttori peruviani.

Fonte: Portal Fruticola

Foto: Portal Fruticola


Potrebbe interessarti anche