26 dic 2022

Lamponi, slancio del Messico: secondo al mondo per produzione

207

La produzione di lamponi del Messico è cresciuta di 128 volte negli ultimi 20 anni ed è ora il secondo produttore mondiale di questo frutto, secondo i dati forniti da Latinometrics.

L'azienda ha dichiarato che, sebbene le bacche non siano una parte indispensabile della dieta messicana, recentemente hanno iniziato a essere consumate in inverno dopo essere state pubblicizzate per i loro benefici per la salute e in parte grazie all'aumento dell'industria del paese.

Ha aggiunto che gli agricoltori di Stati come Jalisco, Baja California e Michoacán hanno approfittato delle condizioni climatiche del Paese per raccogliere lamponi in primavera, estate e autunno.

Inoltre, programmano i loro raccolti per l'inverno, quando per molti produttori è impossibile competere e quindi i prezzi sono al massimo.

Latinometrics sottolinea che grazie allo stesso vantaggio stagionale, ai bassi costi di produzione e al confine che condivide con gli Stati Uniti, il Messico è riuscito a posizionarsi come secondo produttore mondiale, dietro solo alla Russia.

L'Aneberries, che riunisce i produttori di bacche rosse del Paese, ha spiegato che il mercato totale delle bacche raggiungerà quest'anno 584.000 tonnellate, pari a 3 miliardi di euro.

Se ciò accadrà, i frutti di bosco diventeranno la terza esportazione alimentare più importante del Messico, dopo la birra e gli avocado, superando anche la tequila e il mezcal messi insieme.

Fonte: Poyecto Puente

Foto: Latinometrics


Potrebbe interessarti anche