16 ago 2022

Iniziano oggi i 16 webinar del mese internazionale del mirtillo

201

Inizia oggi “Agosto Mes Internacional del Arándano 2022”, un ciclo di 16 webinar organizzati da Blueberries Consulting, al quale partecipa anche Italian Berry con una relazione di Thomas Drahorad su GDO, consumi e consumatori di mirtilli in Italia.

Dopo la pandemia, il mercato internazionale ha affrontato cambiamenti che hanno avuto ripercussioni sul benessere economico di molte industrie. I produttori di mirtilli hanno affrontato una stagione 2021-2022 con problemi logistici che non solo hanno evidenziato la necessità di rimanere all'avanguardia nelle tecniche di produzione, ma hanno anche accelerato la ricerca alla ricerca di nuove soluzioni a problemi che, almeno fino ad oggi, persistono senza alcuna certezza della loro fine.

È questo scenario che accresce il valore di eventi come il Mese Internazionale del Mirtillo 2022, un evento online in cui esperti, ricercatori e produttori possono interagire e socializzare sul modo migliore per superare le avversità future.

Il 16, 18, 23 e 25 agosto ci incontreremo attraverso la piattaforma dei Seminari agricoli di Blueberries Consulting alle ore 7:00 negli Stati Uniti, alle 9:00 in Messico e Perù, alle 10:00 in Cile, alle 15:00 in Marocco, alle 16:00 in Spagna e Sudafrica, per ascoltare i relatori, dopodiché si aprirà un giro di domande per migliorare l'apprendimento e discutere le diverse esperienze internazionali.

Prima giornata

Durante la prima giornata, Betina Ernst, direttore di Top Info Marketing S.A., aprirà l'evento con l'intervento “Prospettive e proiezioni del mirtillo latinoamericano”, cui seguirà il tema “Situazione della produzione di mirtillo in Perù”. Sfide, opportunità e prospettive future”, a cura di Federico Beltrán, direttore generale di Terra Business SAC. Infine, Juan José Flores, direttore di Aneberries Mexico, analizzerà i mirtilli in Messico.

Seconda giornata

Giovedì 18 agosto, Claudio Yañez, specialista della qualità e del post-raccolto; Rafael Larrea, tecnico commerciale di zona – Maf Roda; e Jessica Rodriguez, consulente per il post-raccolto, la commercializzazione e il marketing dei prodotti freschi, si concentreranno sulla qualità dei mirtilli nel mercato di destinazione con i rispettivi interventi su “Raccolta e gestione post-raccolta dei mirtilli”: Fattori importanti per l'esportazione di mirtilli di qualità”, “Sistemi di qualità con le nuove riempitrici multiformato” e “Strategie per la gestione post-raccolta dei mirtilli di fronte alle grandi sfide logistiche”.

Terza giornata

La seconda settimana dell'evento sarà aperta da Amine Benani, presidente dell'Associazione dei produttori marocchini di mirtilli rossi, che parlerà dello “Stato attuale e delle proiezioni dell'industria marocchina dei mirtilli rossi” e sarà chiusa da Hans Liekens, responsabile della catena del valore e della vendita al dettaglio di Sekoya, con una presentazione dello “Stato attuale e delle proiezioni dell'industria dei mirtilli rossi in Europa”. Thomas Drahorad di Italian Berry analizzerà la situazione italiana, portando i dati dell'Osservatorio Piccoli Frutti sulla categoria dei piccoli frutti nella GDO italiana e analizzando gli indicatori di consumo delle famiglie.

Quarta giornata

La giornata conclusiva vedrà la partecipazione di Pedro Brás de Oliveira, ricercatore dell'Instituto Nacional de Investigação Agrária e Veterinária, che parlerà di “Produzione di mirtilli su substrati”. Cristián Balbontín, responsabile del programma Plant Breeding and Berry Phytotechnology dell'INIA, ci parlerà dei risultati delle sue ricerche nell'intervento “Improvement of blueberry fruit quality under water stress conditions through the use of hormonal inducers” (Miglioramento della qualità dei frutti di mirtillo in condizioni di stress idrico attraverso l'uso di induttori ormonali), e infine l'evento si concluderà con la presentazione di Juan Hirzel, ricercatore dell'INIA e consulente internazionale, che parlerà di “Nutrizione con azoto, potassio e integratori fogliari nei mirtilli coltivati in suolo e in substrato”.

In quattro giorni, i relatori presenteranno argomenti quali le tecniche per migliorare la vita post-raccolta dei mirtilli, l'attuale situazione commerciale e logistica, le migliori strategie per affrontarla, nonché il lavoro di innovazione relativo agli attuali problemi logistici del trasporto. In questo modo, l'organizzatore dell'attività, Blueberries Consulting, mantiene il suo impegno a contribuire al miglioramento continuo dell'industria del mirtillo.

La pandemia ha aumentato la domanda mondiale di mirtilli in modo esponenziale, mantenendo la sua tendenza all'aumento. Pertanto, l'obiettivo di questo incontro è ottimistico e cerca di fornire strumenti per continuare a rendere la coltivazione del mirtillo un'attività redditizia ed efficiente per i suoi produttori, tenendo conto dell'attuale opportunità di offrire un prodotto apprezzato e richiesto dai consumatori, dato l'effetto positivo del suo consumo sulla salute umana.

Sono aperte le iscrizioni

Registratevi su Agricultural Seminars per accedere all'evento online dal vivo e ai suoi interventi, che saranno disponibili fino al 31 agosto sulla piattaforma webinar di Blueberries Consulting.


Potrebbe interessarti anche