18 mag 2023

Driscoll's sul mercato cinese, 10 anni di successi

165

Un decennio di sviluppi in Cina è solo l'inizio per Driscoll's: il gigante statunitense dei frutti di bosco continua a far crescere la sua attività in Cina e in Asia.

Driscoll's, marchio leader mondiale nel settore dei frutti di bosco, ha festeggiato il suo decennale sul mercato cinese con un banchetto speciale a Kunming, nello Yunnan, sabato 6 maggio. Hanno partecipato all'evento più di 300 ospiti, tra cui enti governativi dello Yunnan, coltivatori, clienti e dirigenti di Driscoll's.

Sin dalla sua fondazione in California nel 1872, Driscoll's si è dedicata alla ricerca e alla selezione di varietà superiori di fragole, mirtilli, lamponi e more, naturali e deliziose. Attualmente il gruppo ha 22 basi di produzione in sei continenti e i suoi prodotti di qualità sono venduti in 66 Paesi e regioni.

Driscoll's festeggia 10 anni di attività sul mercato cinese. Fonte: Fruitnet.
Fonte: Fruitnet.

Nel 2013, il colosso statunitense ha stabilito la sua prima base di coltivazione in Cina nella prefettura di Honghe, nello Yunnan, ideale dal punto di vista climatico, diventando la prima azienda straniera a gestire un'attività commerciale di coltivazione di bacche in Cina.

Nel 2016, i mirtilli freschi a marchio Driscoll's prodotti nello Yunnan sono stati lanciati sul mercato cinese. Entro la fine del 2022 Driscoll's aveva oltre 30.000mu (2.000ha) di superficie coltivata a bacche nello Yunnan, un volume di produzione annuale totale di 15.000 tonnellate e un valore di vendita annuale totale di 1,7 miliardi di RMB (240 milioni di dollari).

Durante il suo discorso di benvenuto al banchetto, Miles Reiter, presidente e amministratore delegato di Driscoll's, ha espresso il suo entusiasmo per il mercato cinese e ha promesso di continuare a investire in questo mercato.

Jae Chun, vicepresidente e direttore generale di Driscoll's per la Cina, ha fatto eco al suo impegno.

“Lo sviluppo che Driscoll's ha avuto negli ultimi dieci anni non sarebbe stato possibile senza il sostegno e la collaborazione del governo dello Yunnan, dei coltivatori e dei clienti”, ha dichiarato Chun. “Credo che l'ultimo decennio sia solo l'inizio. Con il nostro impegno congiunto, porteremo ai consumatori cinesi un numero sempre maggiore di frutti di bosco freschi, di alta qualità e sani“.

Secondo Reiter, quest'anno Driscoll's prevede di raggiungere un volume di vendite di 35.000 tonnellate in Cina, con una crescita del 25-30% rispetto all'anno scorso.

Ci aspettiamo di avere una forte domanda di mercato (in Cina) e di poter sostenere una crescita simile per cinque anni. Gran parte di questo dipende ovviamente dal successo dei coltivatori, che dipende dalla domanda del mercato. Ma questo è il nostro piano e crediamo che ci sia un futuro molto significativo oltre il periodo di cinque anni”, ha detto Reiter.

Jae Chun, vicepresidente e direttore generale di Driscoll's per la Cina (a sinistra) e Miles Reiter, presidente e amministratore delegato di Driscoll's (a destra).
Jae Chun, vicepresidente e direttore generale di Driscoll's per la Cina (a sinistra) e Miles Reiter, presidente e amministratore delegato di Driscoll's (a destra).

L'attività di produzione di piccoli frutti nello Yunnan ha creato migliaia di opportunità di lavoro per i coltivatori locali, migliorando il loro reddito e l'economia agricola locale. Driscoll's è anche coinvolta in diversi progetti di assistenza pubblica nello Yunnan, tra cui un progetto di insegnamento volontario sviluppato in collaborazione con Pagoda, il principale rivenditore di frutta in Cina, e la China Foundation for Rural Development.

“Quando un'azienda cresce, ha la responsabilità sociale di fare del bene. È un aspetto importante dello sviluppo di Driscoll's”, ha dichiarato Chun. “Continueremo a lavorare fianco a fianco con gli enti governativi dello Yunnan, per sviluppare una moderna attività di coltivazione di bacche nello Yunnan e contribuire alla prosperità delle comunità locali e del suo settore agroalimentare”.

Fonte: Fruitnet
Fruitnet è parte del network di NCX Media

NCX Media network

Potrebbe interessarti anche