22 apr 2024

Agrovision firma un accordo per piantare 2000 ettari di piccoli frutti premium in Cina

127

Agrovision, uno dei produttori e fornitori di frutti di prima qualità in più rapida crescita al mondo e l'unica azienda di berries su larga scala a vantare un'integrazione verticale del 100%, ha annunciato di aver firmato un accordo in Cina con il Comitato dei residenti di Longhua, nella contea di Midu, per introdurre operazioni di coltivazione su larga scala nella provincia cinese dello Yunnan. L'accordo per una piantagione di mirtilli di 33 ettari è il primo di diversi accordi per un totale di 2000 ettari. La nuova operazione agricola nello Yunnan serve a portare avanti la promessa dell'azienda di produrre superfrutti di prima qualità, 52 settimane all'anno, con berries di prima qualità coltivate in Cina.

Agrovision coltiva su scala le varietà più pregiate per una fornitura costante tutto l'anno e sfrutta i microclimi globali selezionati, la genetica e l'innovazione lungo tutta la catena di approvvigionamento, per immettere sul mercato nuove varietà di superfrutti di qualità superiore che offrono un'esperienza di consumo superiore. La provincia dello Yunnan, con giornate tropicali calde e notti fredde, offre un microclima di coltivazione ottimale per le varietà di mirtilli leader di Agrovision, con la prima produzione di bacche per la vendita in tutta la Cina prevista per il primo trimestre del 2025.

"Questo accordo rappresenta una pietra miliare strategica per Agrovision, in quanto ci proponiamo di offrire al mondo frutti di bosco migliori, tutto l'anno", ha dichiarato l'amministratore delegato e presidente esecutivo Steve Magami. "Inoltre, le nostre operazioni di coltivazione nel mercato dello Yunnan daranno impulso all'economia agricola locale e offriranno a milioni di consumatori cinesi attenti alla salute un mirtillo di prima qualità che offre un'esperienza alimentare superiore". 

Stone Wang, presidente esecutivo di Agrovision China, ha aggiunto: "Il primo progetto di coltivazione di Agrovision in Cina fornirà ai consumatori cinesi mirtilli di alta qualità coltivati localmente".

Da destra a sinistra - Stone Wang, presidente esecutivo di Agrovision China, stringe la mano a Zhu Yh del Comitato dei residenti di Longhua, nella contea di Midu, dopo aver firmato un accordo per l'introduzione di operazioni di coltivazione di bacche su larga scala nello Yunnan.

Fare appello a un consumatore attento allo status e alla salute

Il consumo di prodotti alimentari sani è ormai considerato uno status symbol nella società cinese e la Cina è ormai nota per essere una delle nazioni più attente alla salute a livello mondiale. Secondo China Briefing, il 73% dei consumatori cinesi è disposto a pagare di più per alimenti ritenuti più sani e il 58% della classe media cinese (tra i 20 e i 49 anni) è disposto a pagare di più per i marchi etici.

Agrovision continua a espandere la sua presenza in Asia e nel resto del mondo

L'importante accordo di Agrovision è il risultato della collaborazione con gli stakeholder locali, tra cui il governo cinese, che ha contribuito in modo determinante alla creazione dell'impresa e che mantiene rigorosi programmi di utilizzo sostenibile del territorio.

Agrovision continua a incrementare le sue attività in Cina a un ritmo sostenuto, avendo stabilito operazioni di vendita e marketing a Shanghai nel 2022 e diventando, negli ultimi anni, un importatore primario di mirtilli di prima qualità sul mercato. Agrovision commercializza i suoi mirtilli ai consumatori cinesi con il marchio Big Skye (Mai-yi-li). Nell'ottobre 2023, Agrovision ha annunciato la sua partnership con la cilena Greenvic per soddisfare l'elevata domanda di ciliegie del mercato cinese. 

Agrovision ha avviato operazioni di crescita e partnership commerciali in tutto il mondo, con attività di ricerca e sviluppo in Perù e Messico.  L'impronta geografica della produzione di Agrovision è stata strategicamente costruita per essere l'unico fornitore di bacche premium al 100% per tutto l'anno. L'integrazione verticale, dall'azienda agricola alla vendita al dettaglio, garantisce il pieno controllo della catena di approvvigionamento per una fornitura affidabile, costante e di qualità ai consumatori del Nord America, dell'Asia e dell'Europa.

Fonte: Agrovision


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche