27 set 2023

Gil Program Annual Event: la rivoluzione del settore secondo G-Berries

432

Martedì 26 settembre si è tenuto il "Gil Program Annual Event" presso l'azienda G-Berries a Cesena. L'evento, durato l'intera giornata, è stata un'occasione di incontro per operatori ed esperti del settore dei berries provenienti da diverse parti del mondo con un programma dedicato interamente allo sviluppo varietale.

La prima parte dell'evento si è svolta presso il nuovo centro di breeding dell'azienda, "Cerchia 2"

"Questo diventerà il centro principale per i programmi di breeding. Qui saremo in grado di seguire tutte le fasi della pianta, sino al momento finale in cui sceglieremo il materiale valido per i test finali", spiega Matteo Molari. "Ad oggi potete vedere solo i primi tunnel, ma terminato al 100% conterà 20 file in totale".

"L'aspetto principale di questo sito è che, oltre ad essere a pochi km dalla sede principale, abbiamo potuto costruirlo proprio nei pressi del canale cittadino. Questo ci consente di avere un accesso costante alla riserva d'acqua".

"Il nostro piano era quello di riuscire a completare il tutto entro il 2023. Purtroppo, come sappiamo, per via dell'alluvione e di alcuni aspetti burocratici siamo stati costretti a rimandare. Siamo davvero contenti che oggi possiate vedere quanto stiamo lavorando per portare sul mercato il miglior prodotto possibile. Ci tenevamo davvero a mostrarvi dove siamo diretti in futuro", ha concluso Luca Molari.

La seconda parte della mattinata si è svolta invece presso la sede principale dell'azienda. Al rientro dalla visita del nuovo centro i partecipanti sono stati accolti da un panel test di 8 diverse selezioni derivanti dai programmi di breeding di G-Berries.

Parte integrante del programma pomeridiano è stata dedicata a novità e presentazioni. G-Berries ha esposto tutte le novità riguardanti le nuove selezioni, assieme alla presentazione di una partnership con l'azienda conduzione familiare australiana Mountain Blue, uno dei principali breeder mondiali di piccoli frutti, per lo sviluppo di nuovi campi sperimentali.

"L'anno scorso abbiamo introdotto Mountain Blue alle nostre selezioni e da allora seguiamo e sosteniamo la loro azienda per tutti gli aspetti del processo di sviluppo", hanno dichiarato Luca e Matteo.

La nota finale della giornata è stata dedicata ad una nuova opportunità per il settore: la proposta di un nuovo progetto che potrà prendere vita proprio durante la futura edizione di Macfrut 2024.

"L'idea sarebbe quella di creare un vero e proprio spazio dedicato interamente ai piccoli frutti proprio all'interno di Macfrut, focalizzando l'interesse specialmente su mirtilli e lamponi. Siamo molto entusiasti di questa opportunità e speriamo di poter dare vita ad una vera e propria finestra di innovazione per il settore".


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche