05 mar 2024

Le oltre 700 specie minori di rubus hanno un enorme potenziale economico e salutistico come superfood

126

Le specie di Rubus si stanno dimostrando promettenti come fonte preziosa di polifenoli e composti bioattivi, offrendo un significativo potenziale come ingredienti alimentari funzionali con benefici sia nutraceutici che farmaceutici. Tuttavia, molte specie commestibili all'interno di questo genere rimangono poco esplorate e la loro importanza è in gran parte sottovalutata. 

Un recente studio realizzato in India mira a fornire una panoramica degli elementi nutritivi e dei componenti bioattivi sia delle specie di Rubus esplorate che di quelle poco esplorate, evidenziando i loro potenziali vantaggi per la salute, l'aggiunta di valore e gli sviluppi recenti.

Attualmente, lo sfruttamento economico di Rubus è limitato a poche specie coltivate, mentre numerose specie commestibili non convenzionali e selvatiche vengono trascurate. Riconoscendo la rilevanza economica e nutrizionale delle specie di Rubus diffuse, è imperativo esplorare il potenziale inutilizzato delle tipologie piante poco sfruttate. In questo modo, è possibile preservare tali specie dal rischio di estinzione e contribuire alla sicurezza nutrizionale e al sostentamento delle comunità che ne hanno accesso. 

Lo studio sottolinea l'importanza di comprendere le caratteristiche eccezionali delle specie di Rubus come "superfood" e promuove la coltivazione e la valorizzazione di queste specie poco esplorate. Attraverso l'espansione della coltivazione e dell'utilizzo delle specie di Rubus poco esplorate, possiamo sbloccare il loro pieno potenziale e sostenere benefici sostenibili dal punto di vista nutrizionale ed economico.

Rubus biflorus

Oltre 700 specie da scoprire

Il genere Rubus fa parte del regno Plantae e della famiglia Rosaceae. È ampiamente distribuito in tutto il mondo e si trova fino a 4500 metri dal livello del mare. Si tratta di un gruppo diversificato di piante che include varie specie come le bacche dell'Himalaya (Rubus ellipticus), more (Rubus fruticosus), lamponi (Rubus ideaus), rubuscole (Rubus flagellaris), e così via. Rubus è un genere composto da 12 sottogeneri che comprende una vasta gamma di specie selvatiche. 

Sebbene il genere includa oltre 700 specie, solo alcune di esse vengono commercializzate, tra cui lamponi neri (Rubus occidentalis), lamponi rossi (Rubus ideaus L.), lamponi cinesi (Rubus chingii Hu) e more (Rubus fruticosus L.). La maggior parte delle piante di questo genere, come R. ellipticus, R. nives e R. ulmifolius, presenta steli legnosi con spine simili alle rose.

Molte delle specie in questo genere, tra cui lamponi, lamponi neri e lamponi dell'Himalaya, vengono ampiamente consumate come frutti e sono apprezzate per i loro frutti dolci, succulenti e ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti. I frutti sono comunemente utilizzati per vari scopi, tra cui il consumo fresco, la produzione di succhi e la preparazione di marmellate, gelatine e sciroppi. Ad oggi, manca di prove pratiche a supporto dell'idea che le specie del genere Rubus possiedano proprietà tossiche.

Alcune specie del genere Rubus sono diventate popolari per la loro utilizzo industriale, mentre altre hanno un significativo valore ma non sono completamente utilizzate. 

Alcuni ricercatori hanno menzionato R. ideaus e R. fruticosus come varietà selvatiche, ma la ricerca adeguata e l'aggiunta di valore di queste varietà le hanno rese una buona fonte di prodotti nutraceutici e farmaceutici. Analogamente, è importante condurre lavori simili per le altre piante non convenzionali del genere per aumentare la consapevolezza sui benefici forniti da queste varietà poco esplorate.

Rubus macilentus

Commestibili ma poco utilizzate

Le piante commestibili non convenzionali sono categorizzate come piante non popolari nella dieta umana o nell'alimentazione animale e possono essere definite "piante del futuro", "piante alimentari alternative", "piante alimentari di emergenza", "piante selvatiche commestibili", "verdure tradizionali", poiché si ritiene abbiano valori nutritivi e medicinali che svolgono una funzione importante nella dieta umana. 

L'uso di queste piante è molto specifico per una comunità individuale o trascurato. La consapevolezza sull'importanza di questi frutti è scarsa nella vita moderna, e promuovere variazioni nutrizionali umane utilizzando fattori come escursioni sul campo, ricerche potenziali o i social media può essere una strategia interessante. Frutti selvatici e frutti semi-selvatici possono essere considerati nella categoria di piante commestibili non convenzionali. Queste piante crescono naturalmente nelle foreste e su terreni incolti. 

Le specie non convenzionali (selvatiche) di Rubus includono specie come Rubus rosifolius (lampone delle Indie occidentali), Rubus liebmanni, Rubus palmeri, Rubus ellipticus (lampone dell'Himalaya), Rubus macilentus (lampone snodato), ecc. In India, Rubus assamensis (lampone dell'Assam), Rubus biflorus (lampone a due fiori), Rubus calycinoides (lampone di Darjeeling), Rubus ellipticus (lampone dell'Himalaya giallo), Rubus indicus (lampone indiano), Rubus macilentus (lampone snodato), Rubus moluccanus (lampone selvatico), Rubus nepalensis (lampone nepalese), Rubus niveus (lampone di Mysore), Rubus paniculatus (lampone a foglia cuoriforme), Rubus pedunculosus (lampone a tre foglie), Rubus rosifolius (rovo a foglia di rosa), Rubus Rosifolius var. coronarius (lampone a foglia di rosa) e Rubus ulmifolius (lampone a foglia di olmo) sono alcune delle specie comunemente presenti, ma la commercializzazione di queste non è popolare nell'industria o nelle comunità individuali.

Rubus nepalensis 

Una miniera di benefici ancora inesplorati

Sembra che nessuna analisi abbia ancora presentato i componenti bioattivi e le loro applicazioni, l'aggiunta di valore e gli sviluppi recenti delle specie di Rubus. Pertanto, lo studio indiano intende descrivere i componenti chimici e bioattivi sia dei frutti esplorati che di quelli poco esplorati e di altre parti vegetali delle specie di Rubus, compresi i loro potenziali benefici per la salute, il meccanismo d'azione dei composti e gli sviluppi recenti. 

La ricerca è progettata per promuovere la coltivazione di specie poco sfruttate di questo genere, poiché alcune delle piante dello stesso genere sono ben esplorate per le loro proprietà nutraceutiche e i loro prodotti a valore aggiunto garantiscono la sicurezza del sostentamento. Inoltre, offre un confronto tra le specie coltivate del genere Rubus e alcune delle sue specie meno studiate non coltivate, evidenziandone il valore commerciale e il potenziale per garantire il sostentamento.

Rubus rugosus

Utilizzi tradizionali

Diverse parti della pianta sono state utilizzate nella medicina tradizionale per trattare diverse affezioni come problemi digestivi, irritazioni cutanee, diabete e febbre. Le specie di Rubus sono state impiegate per lungo tempo grazie alle loro proprietà medicinali. I gambi e le foglie delle more sono tradizionalmente utilizzati per le loro proprietà cicatrizzanti, mentre i frutti di R. chingii vengono impiegati per migliorare la salute di reni e fegato. 

Le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie del frutto lo rendono una scelta popolare per rimedi naturali. Le radici della pianta vengono utilizzate nel trattamento della itterizia. Le specie di Rubus sono considerate avere un eccezionale valore nutrizionale grazie alla presenza di vari composti bioattivi come tannini, fenoli, acidi organici e polifenoli che sono utili in vari effetti promotori della salute; i costituenti bioattivi della corteccia delle specie di Rubus vengono utilizzati in prodotti cosmetici grazie alle loro attività di protezione solare e antiossidante.

Rubus treutleri

Nuovi utilizzi in nuovi campi

La vasta gamma di diversità genetica nelle specie di Rubus offre significative promesse per la creazione di prodotti ad alto valore aggiunto, rendendole una valida alternativa ai tipi convenzionali, come lamponi e more, in campi diversificati. 

In conclusione, la revisione della letteratura scientifica sulle specie di Rubus mette in luce il potenziale del frutto come fonte di composti bioattivi con diversi benefici per la salute. Il frutto è stato segnalato per possedere effetti antidiabetici, antiossidanti, antibatterici e anticancro, attribuibili ai suoi polifenoli, antociani e ad altri fitochimici. Queste proprietà sono vantaggiose sia per l'industria farmaceutica che per quella alimentare. 

Inoltre, il frutto può essere trasformato in marmellate, gelatine e altri prodotti alimentari dolciari grazie al suo sapore e aroma unici. La popolarità e la domanda di mercato dei frutti delle specie coltivate del genere Rubus stanno aumentando giorno dopo giorno grazie alla loro importanza nutrizionale e industriale. I frutti più popolari del genere Rubus, come lamponi rossi e lamponi blu, hanno una domanda in crescita giornaliera, mentre i frutti selvatici, commestibili e non convenzionali sono limitati al sostentamento locale. 

Una migliore comprensione delle varietà selvatiche di questo genere, come R. ellipticus, R. paniculatus e R. ulmifolius, ecc. Anche se molte specie di Rubus sono coltivate su scala globale e ben esplorate per le loro proprietà nutraceutiche e gli aspetti industriali, ci sono ancora alcune specie commercialmente inesplorate, tra cui R. ellipticus, R. niveus, R. paniculatus, R. fraxinifolius, R. pyrifolius, R. chrysophyllus, R. lineatus, ecc., che necessitano di maggiore attenzione. 

Questo è particolarmente importante poiché questi frutti sono stagionali e disponibili per un periodo limitato. Nonostante le ricerche disponibili abbiano stabilito i potenziali benefici delle specie di Rubus, a livello industriale vengono utilizzate solo alcune specie principali per il loro valore aggiunto. Poiché le specie selvatiche non contribuiscono all'economia, le persone hanno iniziato a ignorarne l'esistenza o a utilizzarle solo all'interno delle singole comunità. 

Se ciò continua, queste specie rischiano di rientrare nelle categorie a rischio di estinzione. Sono necessari ulteriori studi per esplorarne appieno il potenziale terapeutico e industriale.

Leggi l'articolo completo:

Bhatt, S.C., Naik, B., Kumar, V. et al. Untapped potential of non-conventional rubus species: bioactivity, nutrition, and livelihood opportunities. Plant Methods 19, 114 (2023). https://doi.org/10.1186/s13007-023-01094-y

Foto: eFloraofIndia


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche