Agrovision e Berries Paradise: due colossi insieme per il mercato USA

La messicana Berries Paradise e la peruviana Agrovision hanno annunciato la formazione di una partnership per la commercializzazione dei frutti di bosco in Nord America. Questa joint venture crea una selezione integrata verticalmente e per tutto l’anno di mirtilli, lamponi e more convenzionali e biologici, con l’obiettivo di offrire ai clienti la più deliziosa esperienza di consumo di frutti di bosco.

Le aziende hanno finestre di produzione complementari e una dedizione comune alla coltivazione e alla fornitura di frutti di bosco freschi eccezionali. Insieme saremo in grado di servire meglio le aziende agricole, l’industria, i clienti e i consumatori, con l’impegno di fornire il meglio in ogni bacca che offriamo”.

L’azienda offre ai clienti al dettaglio un unico punto di approvvigionamento di frutti di bosco di alta qualità, innovativi e saporiti, su larga scala. L’attuale superficie coltivata è di 10.000 acri (quasi 50.000 ettari n.d.t), con una produzione di 120 milioni di libbre (circa 60.000 tonnellate n.d.t.) di tutte e tre le bacche provenienti da Perù e Messico.

Steve Magami, presidente di Agrovision, ha commentato: “Siamo lieti di annunciare questa nuova impresa con Berries Paradise – persone che conosco e ammiro da anni. Agrovision ha dedicato gli ultimi anni alla creazione del marchio Fruitist attraverso la nostra piattaforma di vendita e assistenza diretta al dettaglio in Nord America. Questa nuova partnership porta questa iniziativa a un livello superiore, garantendo continuità e disponibilità delle nostre varietà premium e una proposta completa di tre bacche in un’unica nuova piattaforma di vendita”.

Anche il presidente di Berries Paradise, Francisco Ortiz, ha commentato: “Le aziende hanno finestre di produzione complementari e una dedizione condivisa alla coltivazione e alla fornitura di frutti di bosco freschi eccezionali. Insieme saremo in grado di servire meglio le aziende agricole, la filiera, i clienti e i consumatori, con l’impegno di offrire il meglio in ogni bacca che offriamo”.

I due partner producono bacche di qualità superiore da varietà uniche utilizzando pratiche agricole sostenibili, tecniche agricole di precisione e una gestione attenta delle risorse. Il controllo completo della catena di approvvigionamento massimizza la velocità di commercializzazione e garantisce la freschezza di tutte le bacche, differenziando ed elevando le prestazioni dei clienti nella categoria delle bacche.

Sia Agrovision che Berries Paradise sono impegnate in una governance aziendale responsabile. Per ciascun partner, l’agricoltura è un mezzo per trasformare positivamente gli standard di vita degli individui e delle comunità in cui operano.

Informazioni su Agrovision

Agrovision è un produttore e fornitore leader, verticalmente integrato, di superfrutti e ortaggi. L’azienda svolge attività agricole, di supply chain e di marketing nei tre principali mercati di consumo: Asia, Nord America ed Europa. Agrovision è un’azienda orientata alla missione, che cerca di trasformare le vite umane promuovendo la sostenibilità. L’azienda è stata anche riconosciuta per il suo impegno nei confronti dell’ambiente, ricevendo uno dei più alti riconoscimenti per la conservazione e l’uso sostenibile delle risorse naturali e della biodiversità.

Informazioni su Berries Paradise

Berries Paradise è un’azienda messicana nata dalla visione complementare di due soci coltivatori, entrambi pionieri e leader nel settore delle bacche. In soli quattordici anni, Berries Paradise ha raggiunto un successo, una competenza e un’efficienza straordinari nella produzione e distribuzione di lamponi, mirtilli e more sia convenzionali che biologici. L’azienda ha sviluppato alleanze strategiche con allevatori di tutto il mondo per coltivare selezioni di bacche di prima qualità che soddisfano i clienti di oltre venti Paesi in tutto il mondo.


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!