Mirtilli: maschi e femmine hanno gusti differenti

James Hutton Limited, per conto del consorzio di selezione dei mirtilli, ha stipulato un contratto con Delytics Ltd per aiutarli a selezionare nuove varietà che saranno sempre gradite dai consumatori.

Delytics sta aiutando il consorzio a individuare le varietà di mirtillo che piaceranno a più gruppi di consumatori con preferenze di gusto distinte. L’obiettivo è quello di seguire la maturazione di ciascuna varietà nel tempo per determinare il suo sviluppo gustativo e l’accettazione prevista da parte di specifici mercati target.

La dottoressa Susan McCallum (nella foto), che gestisce il programma di selezione dei mirtilli di James Hutton, afferma che la riconosciuta esperienza di Delytics nell’ottimizzazione del gusto delle colture è fondamentale per il loro programma di selezione incentrato sul consumatore. “Stiamo cercando di selezionare i mirtilli per un gusto costante di alta qualità. Per noi è molto importante capire la scienza che sta dietro al gusto, in modo da sapere quali varietà piaceranno ai consumatori. Delytics ci sta aiutando a raggiungere questo obiettivo analizzando come il Brix e l’acido cambiano nel tempo in ogni varietà, quanto piaceranno ai consumatori e il momento migliore per la raccolta per un gusto ottimale”.

Precedenti ricerche sensoriali condotte dal James Hutton Institute hanno evidenziato variazioni nelle preferenze di gusto per i mirtilli in diversi gruppi di consumatori. La più notevole di queste era tra i consumatori maschi e femmine, con i maschi che tendevano a preferire il consumo di piccoli mirtilli dal sapore aspro nel porridge o nello yogurt e le femmine che preferivano fare uno spuntino con mirtilli più grandi e più dolci.

Il dottor McCallum afferma che il lavoro che il consorzio di breeders sta svolgendo con Delytics ha il potenziale per consentire loro di selezionare specificatamente varietà di mirtilli che soddisfino le aspettative di gusto di consumatori specifici.

Il quadro di monitoraggio utilizzato per questo progetto è stato inizialmente progettato da Delytics per aiutare il programma di breeding di lamponi del James Hutton Institute a sviluppare un nuovo protocollo incentrato sui consumatori nel 2018. I protocolli di monitoraggio di Delytics vengono ora utilizzati anche per contribuire a garantire che la maggior parte dei mirtilli e delle ciliegie sviluppate da James Hutton sia gradita ai consumatori.

Advertisements

Il dottor McCallum afferma: “Delytics sta svolgendo un ruolo davvero importante nell’aiutarci a capire il ruolo che il Brix e l’acidità svolgono nel fornire il sapore delle nostre bacche, in modo da poter garantire che quelle che selezioniamo saranno sempre gradite ai consumatori. L’analisi dei dati che stanno facendo ci dirà anche il momento migliore per raccogliere le bacche per essere sicuri che il sapore venga fuori ogni volta”. “Vogliamo che i coltivatori siano sicuri che quando investono nelle nostre cultivar e seguono le nostre istruzioni per la coltivazione e la raccolta, otterranno sempre un buon ritorno”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!