Lamponi e sviluppo varietale: un metodo innovativo per prevedere il gradimento del consumatore

Nel 2018, il James Hutton Institute ha incaricato Delytics di assisterlo nello studio: `Fattibilità dello sviluppo di una nuova metodologia di breeding per migliorare il sapore dei piccoli frutti’. Sostenuto da un finanziamento di Innovate UK, il progetto è stato commissionato per migliorare il sapore dei lamponi sviluppando nuovi modelli di breeding e strumenti di supporto decisionale.

Prima di collaborare con Delytics, il team di ricerca della James Hutton non era in grado di convalidare il modo in cui i dati sensoriali che stavano raccogliendo dai panel di assaggio corrispondevano alle preferenze di gusto dei consumatori. Delytics li ha aiutati fornendo un protocollo personalizzato di misurazione del gradimento dei consumatori, che ha permesso loro di identificare le regioni genetiche per il gradimento nei lamponi e comprendere meglio quale sarebbe stata la risposta dei consumatori alle diverse varietà di lamponi. La dott.ssa Julie Graham, responsabile del progetto del James Hutton Institute, afferma che Delytics ha aiutato il team di ricerca a “fare un grande passo avanti”, comprendendo come selezionare le piantine di lamponi dalle parcelle di allevamento in grado di soddisfare le aspettative di gusto dei consumatori britannici.

“Essere in grado di combinare la comprensione di Delytics dei gusti dei consumatori con la nostra comprensione della genetica ci ha permesso di adattare il nostro programma di selezione per produrre lamponi che soddisfino costantemente il profilo di gusto desiderato dai consumatori. Ora possiamo analizzare i dati sul gusto insieme ai marcatori genetici nei lamponi e abbiamo identificato le regioni chiave che sono davvero importanti per il sapore“.

La capacità di Delytics di misurare il brix, l’acido e il gradimento delle singole bacche da soli 0,3 ml di succo è stato un fattore chiave per aiutare il team di ricerca a comprendere l’intera gamma di sapori e la variabilità di maturità per le varietà di lamponi selezionate. Queste informazioni permetteranno ora ai ricercatori di prevedere la risposta dei consumatori prima del raccolto e di sviluppare standard di maturità basati sulla scienza per garantire un’esperienza di consumo sempre buona. Uno degli obiettivi principali dello studio di fattibilità era quello di capire come selezionare efficacemente i frutti di bosco nel Regno Unito per ottenere un sapore sempre ottimo. Il sapore consistente delle bacche è stato un attributo chiave per i consumatori che ha sfidato gli allevatori e i coltivatori del Regno Unito, con conseguente scarsa accettazione da parte dei consumatori.

La dott.ssa Julie Graham afferma che “solo un terzo dei lamponi testati nei supermercati del Regno Unito l’anno scorso è piaciuto ai consumatori, quindi due terzi dei consumatori non hanno apprezzato l’esperienza del gusto. La comprensione che Delytics ci ha dato del gusto e del gradimento dei consumatori è estremamente preziosa per la selezione delle razze”. I lamponi possono avere buone rese in campagna e resistere a parassiti e malattie, ma se non hanno un buon sapore non otterremo l’aumento dei consumatori. Per noi, come organizzazione di breeding, essere in grado di selezionare lamponi che sappiamo piaceranno alla maggior parte dei consumatori è un risultato eccezionale“.

Delytics ha aiutato il James Hutton Institute a convalidare il gradimento dei consumatori di una delle loro varietà che già sospettavano sarebbe stata ben accolta dai consumatori. Essere in grado di verificare che quella varietà soddisfi le aspettative di gusto della maggior parte dei consumatori ha dato loro la fiducia necessaria per utilizzare quella varietà e per utilizzare metodi di valutazione simili per altre varietà.

Il dottor Graham conclude affermando che “integrare gli strumenti di gradimento dei consumatori di Delytics nel nostro programma di selezione è stato davvero molto utile per noi. Il processo passo dopo passo, facile da implementare, è altamente efficace e trasferibile ad altre colture. Verrà usato nel nostro programma di selezione dei mirtilli la prossima stagione e vediamo molte opportunità per aggiungere valore ad altre colture. I breeder possono ora basare le loro selezioni di varietà sulla base di evidenze scienitifiche, piuttosto che sulle loro preferenze, il che garantirà che le varietà selezionate abbiano il più ampio gradimento di gusto possibile“.

Background photo created by rawpixel.com – www.freepik.com

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!

Un commento

I commenti sono chiusi.