19 giu 2023

Yazberries è l’astro nascente del mirtillo turco

191

I mirtilli sono una coltura relativamente nuova in Turchia, e la giovane azienda YazBerries si impegna a far conoscere i suoi frutti sui mercati globali.

YazBerries è in missione per creare una reputazione per i mirtilli turchi nei mercati internazionali e ha recentemente stretto una partnership con l’esportatore globale Valleyfresh North America per sviluppare le vendite in Asia e oltre.

Logo Valleyfresh Global.

Nonostante il boom globale delle piantagioni di mirtilli negli ultimi decenni, la coltura è relativamente nuova in Turchia. È qui che la fondatrice e direttrice generale di YazBerries, Pinar Unsal, ha visto una grande opportunità, per la quale valeva la pena di cambiare la propria carriera.

Unsal lavorava in precedenza come ingegnere della qualità per un’azienda automobilistica globale, ed è stato durante un viaggio di lavoro negli Stati Uniti nel 2018 che ha scoperto i mirtilli.

“Mi sono piaciuti molto sia il sapore che la consistenza del frutto”, ha raccontato. “Al mio ritorno in Turchia, ho cercato in giro e ho scoperto con sorpresa che i mirtilli non sono comunemente coltivati qui, anche se abbiamo condizioni climatiche ideali. Questo perché i mirtilli sono una coltura che ama i terreni ad alta acidità, ma i terreni a basso pH in Turchia sono molto limitati”.

Unsal ha intrapreso ricerche approfondite e si è consultato con professori di ingegneria agraria, specialisti di mirtilli e vivai prima di decidere di iniziare una coltivazione di mirtilli in vaso in Turchia. “Ho lasciato il mio lavoro aziendale e ho deciso di diventare l’imprenditrice-coltivatrice che sono oggi”, ha dichiarato.

controlli su produzione e qualità

Nel 2021, YazBerries ha piantato un frutteto di mirtilli di 7 ettari ad Alasehir Manisa, nella regione egea della Turchia. “Con un approccio orientato alla qualità, abbiamo deciso di introdurre la tecnologia e i materiali migliori della categoria per creare condizioni di crescita perfette per le nostre piante di mirtillo”, ha spiegato Unsal.

Le piantagioni di mirtilli di YazBerries. Foto: Fruitnet.
Le piantagioni di mirtilli di YazBerries. Foto: Fruitnet.

L’azienda ha installato un sistema di filtraggio dell’acqua a osmosi inversa per ottenere acqua pura per l’irrigazione. L’area di 60.000 m2 di terreno è stata coperta con un film di pacciamatura in plastica prima di posizionare i vasi, mentre sono state montate delle reti antigrandine per proteggere le piante dalla grandine, dalla pioggia battente e dalla luce diretta del sole. “I nostri vasi sono riempiti con una miscela di substrato acido di Van der Knaap e abbiamo installato un sistema di irrigazione completamente automatizzato di Netafim Pro. Le nostre piante provengono dal vivaio Fall Creek, nei Paesi Bassi”, ha aggiunto Unsal.

Il frutteto di mirtilli di YazBerries è stato completato nell’aprile del 2022 e oggi l’azienda ha 30.000 piante di mirtilli, ha detto. “Coltiviamo le varietà Northern Highbush – Duke, Topshelf e Valor – che hanno bacche di grandi dimensioni, sapore dolce, consistenza croccante e lunga durata di conservazione. I primi frutti vengono raccolti alla fine di maggio e la disponibilità può arrivare fino all’inizio di agosto”.

La frutta viene confezionata delicatamente a mano per proteggere la fioritura nell’impianto di confezionamento certificato GlobalGAP. Il prodotto è commercializzato con il marchio Yaz, che prende il nome dalla figlia di Unsal, Yaz, un’appassionata consumatrice di mirtilli.

verso un’espansione globale

Grazie ai servizi di trasporto aereo dalla Turchia, YazBerries è in grado di spedire la frutta in una serie di mercati globali. “La nostra frutta può arrivare sugli scaffali dei supermercati di Hong Kong, Singapore, Malesia, Indonesia, Medio Oriente, Maldive, Europa e Regno Unito entro uno o due giorni dalla raccolta”, ha dichiarato Unsal.

Valleyfresh Global sta sviluppando le vendite all’esportazione di YazBerries dopo che il direttore di Valleyfresh North America Angelo Costanzo ha incontrato Unsal all’Asia Fruit Logistica 2022 di Bangkok e successivamente ha visitato le sue attività.

“I mirtilli sono una categoria importante per l’azienda Valleyfresh Global e vediamo la Turchia come una nuova ed entusiasmante opportunità per espandere il nostro programma di approvvigionamento globale”, ha dichiarato Costanzo.

“Sono rimasto molto colpito dalla passione e dalla dedizione di Pinar per l’impresa YazBerries. Ha selezionato con cura le varietà giuste per i mercati internazionali ed è molto attenta al profilo aromatico e alle dimensioni.

Per me, la partnership è naturale, poiché condividiamo filosofie simili sulla fornitura del prodotto giusto ai nostri clienti e consumatori globali e lo stesso impegno per la qualità”.

Fonte: Fruitnet
Fruitnet è parte del network di NCX Media

NCX Media network








Potrebbe interessarti anche