25 ago 2023

Ucraina e USA: +300% lamponi surgelati esportati negli States

213

Secondo gli analisti di EastFruit, l'Ucraina ha triplicato le esportazioni di lamponi surgelati negli Stati Uniti nella prima metà del 2023. Ciò ha permesso all'Ucraina di entrare per la prima volta nella top ten dei maggiori fornitori di lamponi surgelati negli Stati Uniti. 

L'Ucraina si è infatti classificata all'8° posto tra i maggiori esportatori di lamponi surgelati negli Stati Uniti. Nel frattempo, i principali fornitori tradizionali come Messico, Cile e Serbia, hanno leggermente ridotto il volume delle esportazioni negli Stati Uniti, anche se il divario tra questi tre esportatori e gli altri Paesi rimane molto significativo.

Ad esempio, nella prima metà del 2023 il Messico ha esportato nel mercato statunitense una quantità di lampone surgelato 340 volte superiore a quella dell'Ucraina. "La crescita delle esportazioni di lamponi surgelati dall'Ucraina verso il mercato statunitense rappresenta un segnale molto importante, nonostante i volumi rimangano piuttosto ridotti.

Del resto, se confrontiamo i prezzi dei lamponi pagati dagli importatori statunitensi nella prima metà dell'anno con quelli pagati dagli importatori dei Paesi dell'UE, possiamo notare un'enorme differenza. Mentre i prezzi nell'UE sono scesi in media di due o più volte negli ultimi 12 mesi, i prezzi dei lamponi negli Stati Uniti non sono scesi più del 10-15%.

In altre parole, gli importatori di lampone surgelato negli Stati Uniti sono disposti a pagare un prezzo elevato per un prodotto di qualità", afferma Andriy Yarmak, economista del Centro investimenti dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO).

Ricordiamo che i primi rapporti sulla fornitura ucraina ai mercati di Stati Uniti e Canada sono apparsi nel 2021. Già allora EastFruit sottolineava le prospettive di questi mercati, dal momento che quasi l'80% di tutti i ricavi delle importazioni nel commercio internazionale di lamponi surgelati proviene dagli importatori di Stati Uniti e Canada!

Allo stesso tempo, l'Ucraina continua la sua esportazione in Polonia, che poi riesporta i prodotti ucraini nei mercati dell'UE, del Regno Unito, degli Stati Uniti e del Canada, trattenendo una parte significativa del valore aggiunto. Inoltre, nel 2023 si è registrata una tendenza a scendere ulteriormente nella scala del valore aggiunto, quando l'Ucraina ha iniziato a esportare "lamponi crudi congelati" in Polonia.

"Credo che se la Polonia dovesse imporre un divieto di importazione di lamponi freschi e congelati dall'Ucraina, attualmente preso in considerazione dalle autorità polacche a causa delle proteste degli agricoltori, gli esportatori ucraini dovrebbero concentrarsi sui mercati di Stati Uniti, Canada e Giappone. 

L'Ucraina, grazie alle sue condizioni pedoclimatiche uniche, può e deve coltivare lamponi di altissima qualità. Lo sforzo aggiuntivo relativamente piccolo che deve essere fatto nel segmento della congelazione e della selezione dei lamponi congelati sarà immediatamente ripagato, perché aprirà l'accesso ai mercati con prezzi molto più alti.

Inoltre, l'Ucraina aumenterà anche le esportazioni verso i mercati tradizionali dell'UE, perché i profitti aggiuntivi ricevuti dagli esportatori potranno essere reinvestiti per aumentare l'efficienza e l'espansione delle piantagioni di lamponi nel Paese", afferma Andriy Yarmak.

Va aggiunto che nella prima metà del 2023 gli Stati Uniti hanno importato 23,5 mila tonnellate di prodotto surgelato - quasi 9 mila tonnellate in meno rispetto allo stesso periodo del 2022 e 3,2 mila tonnellate in meno rispetto alla prima metà del 2021.

Secondo le stime di East Fruit, i bassi prezzi di questo prodotto nella stagione 2023/24 daranno nuovamente impulso alla domanda di lamponi surgelati a livello globale e apriranno la strada a un'ulteriore espansione delle esportazioni verso gli Stati Uniti nel 2024/25.

Fonte: East Fruit


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche