08 giu 2023

Congresso IBO 2023 in Polonia: sconti per registrazioni entro il 10 giugno

162

Il Summit 2023 dell’International Blueberry Organization (IBO), che inizierà il 3 luglio in Polonia, promette di essere un incontro veramente globale del settore dei mirtilli.

Si tratta del primo Summit IBO in Europa e, nell’arco di due giorni, sarà possibile ascoltare i principali esponenti del settore e del mondo accademico, incontrare i coltivatori di tutto il mondo e i principali attori del mercato dei mirtilli”, afferma Dominika Kozarzewska del comitato organizzatore. “Si sono già registrati delegati da oltre 20 Paesi di sei continenti, dal Perù all’Uganda, dalla Cina alla Nuova Zelanda”.

I due giorni di conferenza si apriranno con la presentazione dell’edizione 2023 del Global State of the Blueberry Industry Report. “Il rapporto evidenzia una crescita significativa della produzione di mirtilli, trainata principalmente dal Perù ma integrata da aumenti in altre regioni”, afferma Colin Fain, CEO di Agronometrics e co-autore del rapporto.

“Questo grande cambiamento nelle dinamiche dell’offerta si inserisce in un contesto difficile, caratterizzato dall’aumento dei costi dei fattori produttivi e da strutture di prezzo statiche“, aggiunge Fain. “Il rapporto prende atto di un modello più aggressivo di conversione dei campi esistenti a nuove varietà per aumentare la produttività, soddisfare le crescenti richieste di qualità da parte dei rivenditori e migliorare l’efficienza del raccolto. Si notano anche segnali di un ritorno alla normalità logistica in diverse regioni, anche se non in tutte. Per essere al passo con i tempi, esplorate il rapporto completo e capite come queste dinamiche stiano plasmando il futuro del settore dei mirtilli”.

Molti partecipanti attendono con interesse il dibattito tra Soren Bjorn, Presidente di Driscoll’s of the America’s, e Juan Ignacio Allende, CEO di Hortifrut S.A., dal titolo “The Road Ahead: Dove sta andando l’industria del mirtillo?”.

Bjorn afferma: “Questo è un ottimo momento per i leader del settore per andare insieme. La domanda di mirtilli non è mai stata così alta. Tuttavia, abbiamo molte sfide da affrontare. È nostra responsabilità collettiva affrontare le sfide della sostenibilità del nostro business, elevando al contempo l’esperienza dei consumatori legata al consumo di mirtilli”.

I due giorni della conferenza saranno seguiti da visite aziendali alle più grandi aziende agricole di mirtilli biologici e convenzionali d’Europa, dove i delegati potranno vedere non solo dimostrazioni di attrezzature agricole innovative, ma anche come le nuove varietà highbush del Nord si comportano nelle condizioni climatiche polacche, caratterizzate da elevate escursioni termiche annuali e giornaliere.

“Abbiamo deciso di prolungare la registrazione Early Bird fino al 10 giugno, quindi c’è ancora tempo per approfittare delle tariffe ridotte per questo evento unico”, afferma Kozarzewska.


Potrebbe interessarti anche