27 feb 2024

Cala in Germania la produzione di piccoli frutti e la superficie scende a 9290 ettari

152

Mirtilli, lamponi, ribes: Nell'anno scorso in Germania è stata raccolta una quantità inferiore di bacche. La superficie coltivata è diminuita dello 0,6% a 9290 ettari, come comunicato dall'Ufficio federale di statistica. La quantità raccolta è diminuita addirittura del 3,7% a 41.400 tonnellate. Nonostante ciò, la quantità raccolta corrisponde alla media degli ultimi sei anni.

In Germania, le bacche coltivate più diffuse sono i mirtilli coltivati. La loro coltivazione è aumentata costantemente dal 2012. Se allora erano coltivati appena 1840 ettari, l'anno scorso sono stati 3470 ettari, un aumento del due percento rispetto al 2022. Nell'anno precedente, la loro coltivazione rappresentava il 37% della superficie coltivata a bacche e della quantità raccolta. Con 15.300 tonnellate, sono stati raccolti quasi gli stessi mirtilli coltivati del 2022.

Tra le varietà con le maggiori quantità raccolte ci sono anche ribes rosso e bianco con oltre 8500 tonnellate, una diminuzione del 3,2%. Seguono i lamponi con poco meno di 6700 tonnellate (-1,6%) e ribes nero con oltre 4000 tonnellate (-24,1%).

Circa 6200 tonnellate provengono da serre e altre coperture protettive alte accessibili. Ciò corrisponde a circa il 15% del raccolto di bacche. Il rendimento è stato del 3,4% inferiore rispetto al 2022, e le superfici coltivate sono state ridotte del 1,3% a 560 ettari. Questo metodo di coltivazione più costoso si è rivelato particolarmente redditizio soprattutto per i lamponi, molto sensibili alle condizioni meteorologiche: costituiscono il 78% della superficie coltivata sotto copertura protettiva.

Nei produttori con produzione completamente biologica, sono state raccolte 4900 tonnellate, corrispondenti al 12% del totale. La superficie ha rappresentato il 31% dell'intera coltivazione di bacche. La quantità raccolta biologica è aumentata del 8,3%, mentre la superficie coltivata è aumentata del 2,3% a 2890 ettari. La specie coltivata più significativa nell'agricoltura biologica è rimasta l'aronia, con una quota del 31%, seguita dall'olivello spinoso (19%) e dai mirtilli selvatici (15%).

Fonte: Ntv


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche