20 apr 2024

Le esportazioni dal Marocco sono aumentate del 2% annuo a fine marzo 2024

402

Le esportazioni di fragole e piccoli frutti del Marocco sono in lieve aumento questa stagione rispetto alla stagione 2022/23. Secondo i dati diffusi dalla AMPFR (Association Marocaine des Producteurs des Fruits Rouges) le esportazioni di frutti rossi sono infatti aumentate da 83.918 tonnellate a 85.301 tonnellate da inizio stagione al 31 marzo, con una variazione in aumento del 2%.

Lamponi in calo

I lamponi rappresentano il prodotto più esportato della categoria, anche se la quota è calata dal 51% al 45% negli ultimi 12 mesi. 

Nella stagione 2023/24 sono stati esportati 38.544 tonnellate di lamponi freschi, in calo del 9% rispetto al periodo precedente. Le regioni più importanti sono Souss-Massa (+17% rispetto all’anno scorso) e Rabat-Sale-Kenitra (-5%), che assieme concentrano l’87% delle esportazioni di lamponi freschi.

Mirtilli continuano a crescere

I mirtilli, che già nella stagione 2022/23 avevano superato le fragole per le esportazioni dal Marocco, sono aumentati ulteriormente nel 2023/2024, passando da 22.256 tonnellate a 27.503 tonnellate, con un aumento pari al 24% su base annua. 

L’aumento si è realizzato quasi esclusivamente nella regione Souss-Massa, che rappresenta il 48% delle esportazioni di mirtilli freschi dal Marocco: le quantità destinate ai mercati esteri provenienti da questa zona sono aumentate infatti del 55%. Anche per i mirtilli le esportazioni sono concentrate nelle aree di Souss-Massa e Rabat-Sale-Kenitra, che insieme rappresentano il 93% delle quantità.

Fragole in difficoltà

Le fragole del Marocco stanno perdendo terreno per quanto riguarda le esportazioni di prodotto fresco, sia in assoluto che nel paniere dei frutti rossi. In termini complessivi, le esportazioni di fragole sono infatti pari a 18.037 tonnellate, in calo del 3% negli ultimi 12 mesi; anche l’incidenza delle fragole sul totale delle esportazioni di frutti rossi è passata dal 22% della stagione 2022/23 al 21% della corrente stagione. 

La produzione di fragole è concentrata in due regioni: Souss-Massa che rappresenta il 52% delle quantità (+6% rispetto all’anno scorso) e Tanger-Tetouan-Hoceima con il 42% dei volumi (in calo del 14% rispetto alla precedente stagione).

Trasformato +1%

Le esportazioni di prodotto trasformato sono stabili (+1%) e costituiscono il 18% del totale della categoria e si concentra esclusivamente su fragole e lamponi, mentre per i mirtilli solo l’1% viene trasformato per l’esportazione. Le fragole trasformate sono il 38% delle fragole totale, mentre per i lamponi la quota trasformata è pari al 14% delle esportazioni.

Foto Annette Meyer from Pixabay


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche