Il lampone residuo zero Sant’Orsola affianca il mirtillo, ecco i prezzi

La Società cooperativa agricola trentina Sant’Orsola ha lanciato sul mercato il lampone residuo zero, una novità assoluta per l’Italia. E’ il risultato di anni di studi e sperimentazioni compiute dal suo staff di tecnici specializzati in simbiosi con i soci produttori in campagna.

Il lampone si affianca al mirtillo a residuo zero prodotto nel 2020 dalla medesima cooperativa inizialmente dai suoi soci attivi nelle zone collinari in Sicilia e nelle Marche, ma da quest’anno pure in Trentino ed in Calabria. Anche il mirtillo residuo zero fu novità assoluta per l’Italia e venne messo in commercio nel 2021 non appena superata la fase acuta della crisi pandemica.

La varietà utilizzata per questa linea residuo zero è Lagorai Plus, un lampone sviluppato e brevettato dalla stessa Sant’Orsola” afferma Sant’Orsola intervistata da Italian Berry. Si tratta di una varietà caratterizzata da una buona rusticità, con laterali corti dislocati uniformemente su tutto l’astone. Il frutto presenta buona forma, regolarità e brillantezza.

Lagorai Plus, il lampone Sant’Orsola utilizzato per la linea residuo zero

Sugli scaffali della grande distribuzione e nei negozi di ortofrutta sarà in vendita nel tradizionale cestino coperchiato in materiale riciclato e riciclabile, nelle confezioni da 125 grammi.

Il lampone residuo zero è il risultato di 15 anni di ricerche effettuate nel campo sperimentale aziendale attivo sull’altopiano trentino della Vigolana, i cui risultati sono trasferiti ai soci produttori che li praticano nei campi di loro proprietà.

Secondo Sant’Orsola “produrre il lampone residuo zero ha richiesto la somma di molte competenze acquisite dall’intero staff di ricercatori e sperimentatori della cooperativa agricola. La pianta del lampone è infatti molto delicata per sua natura. Ottenere il residuo zero ha dunque obbligato ad utilizzare tutte le tecniche agronomiche accumulate in anni di esperienza usando metodi di lotta naturale per ottenere un lampone resistente e buono al gusto”.

Il lampone residuo zero si affianca sugli scaffali della GDO italiana al mirtillo residuo zero di Sant’Orsola, disponibile sul mercato dal 2021. I prezzi dei mirtilli residuo zero nella campagna 2022 sono stati rilevati come segue dall’Osservatorio Prezzi Piccoli Frutti nel periodo 21/2/2022 – 10/05/2022:

Insegna e paesePesoPrezzo medioPrezzo minimoPrezzo massimo
Alì (IT)100 g1,981,981,98
125 g2,482,482,48
Alìper (IT)100 g1,981,981,98
125 g2,482,482,48
Cortilia (IT)125 g2,982,982,98
Esselunga (IT)125 g2,462,452,48
Il Gigante (IT)100 g1,981,981,98
Pam (IT)100 g2,492,492,49

Italian Berry – Tutti i diritti riservati (licenza CC)


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!