Come vendere più frutti di bosco: consigli di merchandising per il punto vendita

Questo articolo è stato pubblicato originariamente sulla testata americana “Produce Marketing Guide“: le particolarità del mercato statunitense dei berries (come gli elevati fatturati e le ampie esposizioni nei punti vendita) possono essere di ispirazione anche per gestire i nostri reparti. Una categoria come quella dei piccoli frutti va costruita innanzitutto con la consapevolezza delle potenzialità che può sviluppare se gestita correttamente e con attenzione.


Ora che la primavera è qui e le giornate più calde sono alle porte, diamo alcuni consigli e idee sul merchandising per una delle categorie a più alta movimentazione del reparto ortofrutticolo: i frutti di bosco.

I frutti di bosco stanno alla primavera come il cacio sta ai maccheroni. Uscendo dai mesi invernali durante i quali i consumatori hanno avuto così tante opzioni nelle categorie degli agrumi e delle pere, stanno ora iniziando a cambiare marcia con le loro voglie di frutta diversa. Questo è il punto in cui una categoria già forte nel reparto si rafforza.

Quasi tutti quelli che conosco mangiano frutti di bosco, e se si osservassero i carrelli della spesa che passano nel reparto, il più delle volte si vedrebbe almeno una confezione annidata da qualche parte. La domanda di spuntini deliziosi, sani e convenienti è ai massimi livelli, e i frutti di bosco spuntano tutte queste caselle.

Essere o non essere

O, in questo caso, per refrigerare o non refrigerare… Ci sono molti fattori che influiscono su dove esponete i vostri frutti di bosco e su come li commercializzate. Stagionalità, qualità, punti di prezzo e caratteristiche dell’annuncio, temperatura, volume – tutti giocano un ruolo nel modo in cui portate i frutti di bosco freschi ai vostri clienti.

L’ideale è avere i frutti di bosco in frigorifero, naturalmente, soprattutto lamponi e more, ma lo spazio a disposizione e le proprietà delle casse nei negozi non sono sempre favorevoli a grandi esposizioni di frutti di bosco freschi. Più grandi esposizioni di bacche significano maggiori vendite di bacche.

Le fragole e i mirtilli, in generale, resistono meglio a temperatura ambiente rispetto alle altre due controparti. È qui che possono entrare in gioco alcuni espositori creativi e fuori serie.

Bello in plastica

A differenza di un bellissimo scaffale di prodotti, con colori e texture sorprendenti, o un display di peperoni colorati che attirano immediatamente gli occhi di un consumatore, i frutti di bosco sono fondamentalmente disponibili in tre colori – rosso, blu e nero – e si presentano in una confezione di plastica. Tuttavia, alcuni degli espositori più impattanti, colorati e impressionanti (per non dire redditizi) sono venuti dal merchandising creativo con bacche fresche.

Pannelli a scacchiera, larghe distese, cascate, “muri” di bacche e piramidi sono tutte idee interessanti e ottimi modi per pubblicizzare e vendere bacche. È solo come e dove li collochi che farà la differenza.

Un grande espositore di bacche ben costruito sicuramente cattura l’attenzione del cliente e lo attira verso il vostro espositore, e una volta lì, la confezione finisce nel carrello!

Due cose a cui essere sensibili quando si sceglie la dimensione e il design del display sono la salute e la qualità delle bacche e la temperatura dell’area di esposizione. Le aree di esposizione calde non sono le migliori amiche delle bacche, specialmente se le bacche stesse non sono super sane quando escono dalla scatola.

Se avete intenzione di usare metodi a cascata per creare dimensioni negli espositori, assicuratevi di farlo con scatole vuote. Lo stesso vale per gli espositori su cui andrete per l’altezza. Date l’illusione della massa con il minor prodotto possibile.

Tutti i gusti, tutte le dimensioni

Dimensioni del display e creatività a parte, l’assortimento è fondamentale per costruire le vendite della vostra categoria di bacche.

In primo luogo, portate tutti i “sapori” – fragole, mirtilli, lamponi e more. Ogni consumatore ha la sua bacca preferita, quindi portare l’intera gamma di frutta è conveniente per il consumatore e importante per le vendite e la crescita complessiva della categoria.

In secondo luogo, portate confezioni di varie dimensioni di ogni varietà. I consumatori di oggi, con famiglie più grandi e una maggiore enfasi sul mangiare sano, hanno bisogno di confezioni più grandi per soddisfare le loro esigenze. Stanno facendo il salto dalle fragole da un chilo a quelle da due o addirittura da quattro chili.

I mirtilli da una pinta (475g) stanno diventando confezioni da 18 once (510g), e le more e i lamponi da 6 once (170g) stanno diventando acquisti da 9 (255g) o 12 once (340g). Personalmente, non so dirvi quante volte ho preso una pinta di mirtilli freschi (475g) o una confezione da 6 once di more (170g) prima di uscire da un negozio e quando arrivo a casa l’intera confezione è finita. Vorrei averne comprati di più o anche una confezione più grande per poterne avere un po’ per la colazione del giorno dopo.

E guardando la cosa da un altro punto di vista, confezioni più grandi significano maggiori vendite. Quindi, dove possibile, lasciate un po’ di spazio sugli scaffali per queste confezioni più grandi. Sarete contenti di averlo fatto! Inoltre, i negozi che non sono completamente biologici dovrebbero avere sia bacche non biologiche che biologiche in esposizione per soddisfare entrambi i clienti. Anche se le differenze di prezzo variano, i clienti biologici pagheranno il premio per le bacche che vogliono.

Costruttori di bacche

Ci sono così tante possibilità di co-marketing che si possono attivare nelle sezioni e negli espositori di bacche! I legami con la panetteria e la drogheria possono includere confezioni di dessert, plumcake, croste di torta, yogurt, panna montata, granola, salse e glasse al cioccolato, pane di mais, farina d’avena, zuccheri – la lista è davvero infinita.

Avere queste merci all’interno o vicino ai tuoi espositori di bacche aumenterà le dimensioni del carrello della spesa e offrirà ai tuoi clienti un trattamento particolarmente dolce. Articoli come la panna montata e lo yogurt sono refrigerati, quindi quelli dovranno essere incorporati nei vostri set, ma altri possono essere collocati intorno e in cima alle casse, negli espositori o sugli scaffali. I legami con i prodotti, come il rabarbaro, i limoni, le zucchine – sì, le zucchine! – banane o mango possono portare i clienti a fare torte, limonate, pane o frullati.

Opzioni a bizzeffe

Dagli spuntini ai frullati, al pane, alle torte e alle insalate, ci sono un’infinità di modi per usare i frutti di bosco. Stampa e pubblica delle ricette e mettile sui tuoi espositori. Questo potrebbe incoraggiare un cliente a prendere una confezione per uno spuntino ora, ma anche qualche confezione in più, per esempio di mirtilli, per fare una torta di mirtilli più tardi nella settimana.

Suggerire di prendere qualche confezione extra da congelare per un uso futuro. Una semplice segnaletica e suggerimenti come questo sono anche un ottimo modo per far sì che le confezioni extra di bacche trovino la loro strada nei carrelli dei vostri clienti.

Poker d’assi

No, non parliamo del classico gioco di carte. Si tratta solo di quattro consigli e suggerimenti veloci per il successo delle vendite di bacche.

  • Quando le ricevete, mettete le bacche direttamente nei refrigeratori. I magazzini e le aree di carico caldi non favoriscono una lunga conservazione delle bacche.
  • Mantenere le bacche fresche in esposizione. Eliminare tutte le bacche difettose dalle confezioni e sostituirle con quelle fresche. Assicuratevi di essere consapevoli dei pesi all’interno delle confezioni e sostituite le bacche cattive con quelle buone.
  • Ruota le tue bacche ad ogni uscita.
  • Grandi e bei display di bacche significano grande movimento e vendite per il tuo reparto. Mantenete gli espositori puliti, ordinati e attraenti per gli occhi!

Questo è tutto per questa volta – ora andiamo in reparto per costruire il prossimo capolavoro di bacche che sicuramente stupirà i vostri clienti!

Advertisements


Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 3

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!