17 feb 2024

Supermercato tedesco blocca la fornitura di mirtilli cileni

773

Con un breve preavviso, uno dei principali supermercati tedeschi ha improvvisamente sospeso la fornitura di mirtilli con provenienza Cile. Gli operatori cileni sono molto preoccupati che questa decisione produca un effetto valanga anche per altri retailer tedeschi. 

La Germania rappresenta circa il 50% delle esportazioni cilene di mirtilli verso l'Europa e questo stop alle forniture sta avendo un effetto molto grave. Infatti sono già in transito le quantità di mirtilli corrispondenti ai programmi concordati che, in mancanza di uno sbocco programmato, dovranno essere ricollocate su destinazioni alternative con il rischio di un ulteriore danno.

Il supermercato tedesco ha motivato la decisione con problemi di qualità; secondo alcuni esportatori tuttavia altre  provenienze avevano avuto problemi simili nel corso dell'ultimo anno senza avere subito un provvedimento simile.  Il supermercato tedesco ha anche rifiutato l'opzione di differenziare il prodotto cileno per prezzo e formato, dando in questo modo l'opportunità al consumatore di scegliere il prodotto con il migliore rapporto qualità prezzo.

“L'industria cilena ha fornito per oltre 10 anni i mirtilli nel primo trimestre dell'anno, supportando le vendite al dettaglio con programmi, promozioni concordando in trasparenza i prezzi e le quantità. Lo stop alle vendite è un grave colpo per il nostro settore, ci saremmo aspettati una maggiore disponibilità al dialogo per risolvere insieme le criticità come è stato fatto sempre in passato”  ha affermato un produttore cileno.

Image by Freepik


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche