27 dic 2023

Si vendono più berries che banane e il commercio globale di piccoli frutti supera 13,7 miliardi di dollari

160

Durante l'ultimo evento dedicato ai piccoli frutti del 2023 chiamato "Berry Market 2023", organizzato dall'associazione dei coltivatori di piccoli frutti della Moldova "Pomuşoarele Moldovei", l'economista della FAO Andriy Yarmak ha presentato una valutazione dello stato, delle tendenze e delle prospettive di sviluppo del mercato globale dei piccoli frutti. Secondo EastFruit, durante la presentazione dell'esperto, sono stati dimostrati ai partecipanti diversi fatti sorprendenti.

Banane sorpassate dai mirtilli

In particolare, i partecipanti sono rimasti sorpresi nell'apprendere che il commercio globale di piccoli frutti ha superato le banane nel 2021 e ha continuato a mantenere il primato nel 2022 nonostante il primo calo nei volumi di esportazione in molti anni. In generale, le esportazioni di piccoli frutti freschi e congelati alla fine del 2022 hanno portato agli esportatori circa 13,7 miliardi di dollari statunitensi in ricavi, mentre il commercio di banane per lo stesso anno valeva solo circa 13,7 miliardi di dollari statunitensi. 

Il commercio di piccoli frutti è cresciuto a un tasso medio del 9,8%, o di 1,2 miliardi di dollari, all'anno, significativamente più veloce rispetto alla categoria complessiva della frutta, che è cresciuta a un tasso medio del 4,3%, o di 4,5 miliardi di dollari, all'anno.

L'esperto ha anche notato l'allargamento del divario tra mirtilli freschi e fragole fresche nel commercio globale. Nel 2022, la quota di mirtilli freschi nel commercio globale di piccoli frutti freschi e congelati ha raggiunto il 34%. Per la prima volta nel 2022, i mirtilli sono entrati nella top 5 dei prodotti del settore della frutta in termini di volumi di esportazione, equiparando le arance nei ricavi delle vendite.

Tengono le fragole

"Anche le fragole fresche mantengono una posizione elevata nel commercio globale, principalmente a causa di diversi fattori positivi. Innanzitutto, le fragole sono il piccolo frutto più comune al mondo e vengono coltivate letteralmente ovunque, mentre mirtilli e lamponi rimangono esotici rari per molti paesi. 

In secondo luogo, l'accelerazione dell'innovazione varietale ha aiutato le fragole a mantenere la loro posizione, migliorando significativamente il gusto, l'aspetto e la trasportabilità. Il terzo fattore importante è il passaggio alla coltivazione di volumi significativi di fragole in coltura protetta, il che consente di estendere la stagione, ridurre l'uso di prodotti chimici per la protezione delle piante e migliorare la qualità e il sapore dei piccoli frutti", ha osservato Andriy Yarmak.

Lamponi super star

Ha anche notato che le esportazioni di lamponi stanno crescendo al ritmo più veloce nel segmento dei piccoli frutti: sono aumentate in media del 20% all'anno nel periodo 2018-2022. In confronto, le esportazioni di mirtilli freschi sono cresciute in media del 12% ogni anno nello stesso periodo. "Tuttavia, il volume del commercio di lamponi freschi supera ancora il volume del commercio di quelli congelati in termini di valore, perché i lamponi freschi sono i più costosi tra i piccoli frutti coltivati in massa, e i prezzi dei lamponi congelati periodicamente scendono a livelli estremamente bassi a causa della loro ciclicità", ha dichiarato Andriy Yarmak.

Fonte: East-Fruit

Image by Freepik


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche