26 gen 2023

Driscoll's in UK, attenzione sul piano di crescita 2023

259

Driscoll's progetta nuove varietà e maggiori opportunità di esportazione per far crescere la categoria dei frutti di bosco nel Regno Unito

Russell Allwell, direttore generale di Driscoll‘s EMEA, ha dichiarato che la creazione di una propria attività nel Regno Unito rappresenta una “grande opportunità”.

Driscoll's ha definito i piani di crescita della categoria dei frutti di bosco nel Regno Unito nel 2023, dopo l'acquisizione di Berry Gardens avvenuta alla fine dello scorso anno. Il gigante mondiale della frutta vantava già un rapporto ventennale con Berry Gardens – che coltivava, distribuiva e commercializzava le varietà Driscoll's in esclusiva nel Regno Unito – prima di completare l'acquisizione dell'azienda a novembre.

L'accordo prevede che Driscoll's assuma la gestione delle attività di vendita, confezionamento e distribuzione della cooperativa agricola Berry Gardens Growers (nota come Berry Gardens). La cooperativa stessa continuerà a operare in modo indipendente e a concentrarsi sulla coltivazione.

La creazione di una propria attività nel Regno Unito è stata descritta come una “grande opportunità” da Russell Allwell, direttore generale di Driscoll's EMEA, che ha dichiarato a The Grocer che la strategia del fornitore statunitense è quella di “estendere ed eseguire i nostri programmi di category building che già abbiamo in Europa”.

C'è ancora “molto spazio per la crescita” nella categoria dei frutti di bosco, in particolare nei mirtilli, ha dichiarato. Driscoll's è intenzionata ad aiutare sia i rivenditori che i coltivatori a promuovere questa crescita.

  • “Noi portiamo molta esperienza in termini di creazione di categorie, di innovazione nella categoria, di collaborazione con i coltivatori e di ottimizzazione dei rendimenti dei coltivatori, quindi pensiamo di poter apportare molto alla categoria”, ha dichiarato Allwell.

Parte di questa espansione passa attraverso l'introduzione di nuove varietà “più saporite”, che secondo Allwell è ancora più importante quando i portafogli dei consumatori sono sempre più ristretti.

  • “Il prezzo è una considerazione importante, ma il sapore è di gran lunga il più importante, quindi dobbiamo essere snelli ed efficienti in quello che facciamo e dobbiamo continuare a rispettare il portafoglio in questi tempi di inflazione, ma non si può scendere a compromessi sul sapore”, ha detto.
Russell Allwell, direttore generale di Driscoll's EMEA. Fonte: Fruitnet.
Russell Allwell, direttore generale di Driscoll's EMEA. Fonte: Fruitnet.

.- “Non si può scendere a compromessi sulla qualità in questi tempi, perché è per questo che i consumatori acquistano la categoria ed è da lì che nasce la fedeltà”.

Ha affermato che la pressione sui costi è la “sfida più grande” che i coltivatori britannici devono affrontare oggi, oltre alla manodopera e al clima. Ha spiegato che la presenza di Driscoll's sarebbe vantaggiosa per i coltivatori, in quanto l'azienda “può attingere alla forza della coltivazione in tutte le parti del mondo” e contribuire a introdurre maggiori efficienze operative attraverso una pianificazione integrata.

La pianificazione integrata consiste nel bilanciare la pianificazione della domanda e dell'offerta, ha detto Allwell:

  • “Vogliamo essere un'azienda orientata alla domanda, quindi vogliamo avvicinarci ai nostri clienti per sviluppare i nostri piani di categoria e capire le loro esigenze, per poi tornare a guidare ciò che i coltivatori producono per soddisfare tali esigenze, piuttosto che dire: “piantiamo a caso, produciamo un mucchio di frutta e speriamo che qualcuno la prenda”.

I coltivatori accolgono con favore l'espansione del programma per i lavoratori stagionali, ma avvertono delle sfide future. Ha inoltre auspicato che l'azienda sia in grado di introdurre alcune delle sue innovazioni che hanno avuto successo in Europa, come l'imballaggio in carta, riducendo la plastica del 98%.

Imballaggio in carta di Driscoll's.
Imballaggio in carta di Driscoll's.

Tuttavia, ha precisato che Driscoll's è lì per “ascoltare”:

  • “Non arriviamo certo con l'arroganza di sapere tutto, abbiamo molto da imparare sul mercato britannico, vogliamo ascoltare, vogliamo imparare, la vediamo molto come una collaborazione con i nostri coltivatori e con i nostri clienti su come affrontare il mercato”.

Allwell ha confermato che Driscoll's sta attualmente lavorando per incontrare tutti i rivenditori del Regno Unito per dimostrare cosa può offrire. “La nostra priorità è servire i rivenditori britannici e offrire il miglior servizio e la migliore qualità possibile”, ha dichiarato.

Ciò significa, in parte, che Driscoll's garantirà che quando la frutta britannica non è di stagione, i consumatori possano comunque ottenere “la stessa grande qualità in termini di gusto e sapore da Driscoll's in altre parti del mondo”. Durante la stagione britannica, tuttavia, le esportazioni potrebbero diventare un'opportunità, a seguito di una maggiore produzione e di “aggiustamenti” nel trasporto.

  • “La frutta del Regno Unito è straordinaria, i frutti di bosco coltivati in Gran Bretagna sono buoni come in tutto il mondo e credo che il tempo di tenerli per sé sia finito”, ha detto. “Dobbiamo iniziare a esportarli perché sono di livello mondiale”.

Guardando al futuro, Allwell si è detto “entusiasta” delle opportunità offerte dal mercato britannico delle bacche.

  • “Pensiamo di poter accelerare la crescita della categoria e di poterlo fare in modo da avvantaggiare sia il coltivatore che il rivenditore”.

Fonte: The Grocer


Potrebbe interessarti anche