02 mar 2024

Ottimizzazione è la parola chiave della 12ma International Blueberry Conference in Polonia

224

Il successo degli investimenti in un campo di mirtilli si basa su obiettivi strategici come il miglioramento dei rendimenti, l'ottimizzazione della qualità del prodotto e l'efficienza nella raccolta. La 12a Conferenza Internazionale sui Mirtilli, incentrata sull'"OTTIMIZZAZIONE", sottolinea l'importanza di trovare le migliori soluzioni adattate alle condizioni di ogni azienda. Sfide come la redditività e l'efficienza nella coltivazione guidano la sostituzione globale delle varietà più vecchie di mirtilli. Le nuove varietà offrono vantaggi come una raccolta più facile e frutti più grandi e uniformemente maturi. 

La conferenza affronta l'importanza dell'ottimizzazione della tecnologia di coltivazione, compresa la impollinazione, dove vari insetti svolgono un ruolo cruciale. La redditività degli investimenti viene valutata attraverso un'analisi economica, considerando benefici tangibili e intangibili. L'evento copre anche la gestione post-raccolta dei frutti, con un focus sulla rapida refrigerazione per mantenere la qualità. Tecnologie come l'atmosfera controllata e l'atmosfera modificata aiutano a prolungare la shelf life dei mirtilli durante stoccaggio e trasporto. 

La conferenza, programmata per il 7 marzo, fornisce approfondimenti per ottimizzare in modo efficace i processi di produzione nelle aziende di mirtilli.

Cosa dovresti investire in un campo di mirtilli?

Gli investimenti significano sviluppo, a condizione che siano orientati verso obiettivi giusti. In Polonia, abbiamo oltre 8.000 aziende dove vengono coltivati i mirtilli. Perché la produzione di questo frutto rimanga redditizia, è necessario adottare misure per migliorare i rendimenti, garantire una migliore qualità del prodotto e aumentare l'efficienza nella raccolta. Questo sarà discusso durante la 12a Conferenza Internazionale sui Mirtilli.

Cosa significa ottimizzazione?

Il motto dell'edizione di quest'anno della Conferenza sui Mirtilli è OTTIMIZZAZIONE. Ottimale, per definizione, è ciò che è migliore date determinate condizioni. Ciò significa che non esiste una ricetta unica per il successo nella coltivazione dei mirtilli. Ogni azienda, ogni piantagione deve trovare le proprie soluzioni ottimali che permetteranno al proprietario di guadagnare bene dalla coltivazione dei mirtilli.

La redditività degli investimenti è una domanda chiave quando si decide se vale la pena investire. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione benefici materiali diretti (possibilità di ottenere un prezzo più alto, costi di produzione inferiori, ecc.) oltre a valori immateriali, ad esempio legati alla costruzione o modernizzazione di strutture ricettive/sociali per i dipendenti. Le esigenze di investimento vengono valutate attraverso un'analisi economica. Dovrebbe concentrarsi sul tempo necessario per raggiungere il punto di pareggio, ovvero il tempo in cui si verificherà il ritorno del capitale. L'effetto economico di un investimento in una piantagione di 20 anni sarà diverso, ad esempio, da una piantagione di 4 anni, anche se l'investimento avrà la stessa natura, scopo e importo di capitale investito, afferma Mirosław Garliński, un coltivatore di mirtilli di Dolec, che presenterà casi di investimenti da lui effettuati.

Ottimizzazione della tecnologia di coltivazione

Praticamente ogni processo legato alla coltivazione dei mirtilli può essere ottimizzato: concimazione, protezione, raccolta dei frutti, ecc. Ma come fare questo in relazione all'impollinazione dei fiori di mirtilli? Una serie di insetti impollinatori sono necessari a questo scopo, e quelli che si verificano naturalmente non sono sempre sufficienti. Le piante di bacche, compresi i mirtilli a cespuglio alto, a differenza degli alberi da frutto a pomo o a nocciolo, richiedono l'impollinazione di ogni fiore per ottenere i rendimenti più alti. Si stima che nel caso degli alberi da frutto a pomo, tra il 5 e l'8% dei fiori correttamente impollinati sia sufficiente per un buon rendimento, e nel caso degli alberi da frutto a nocciolo - dal 20 al 30% per ottenere rese ottimali. Quando si coltivano mirtilli a cespuglio alto, è importante che ogni fiore sia ben impollinato. Il numero di semi nel frutto, e quindi la sua dimensione e durata, dipende da quanto polline arriva sullo stigma con l'aiuto degli insetti, afferma Przemysław Kapka. Durante la Conferenza sui Mirtilli, caratterizzerà tutti gli insetti impollinatori più comunemente utilizzati (ape, bombo terrestre e ape muratore rosso). Ti dirà anche come utilizzarli in modo ottimale per garantire la migliore impollinazione possibile dei mirtilli.

Gestione dei frutti post-raccolta

L'aspetto chiave per mantenere la qualità post-raccolta dei mirtilli è raffreddarli il più rapidamente possibile. Alcuni coltivatori lo fanno persino sulla piantagione, caricando i frutti su camion refrigerati. Ma cosa succede se si desidera conservarli per un periodo più lungo o trasportarli su mercati lontani? Nella distribuzione dei mirtilli, sono state sviluppate e implementate diverse tecnologie per prolungare la shelf life di questo prodotto limitando o rallentando il processo di invecchiamento. La base di queste tecnologie è la gestione adeguata della catena del freddo in tutte le sue fasi. Tuttavia, vale la pena notare che una gestione perfetta della temperatura non è sufficiente per consegnare frutti di buona qualità a mercati lontani, informa Bruno G. Defilippi dell'Istituto di Ricerca Agric.

Visita la Conferenza Internazionale sui Mirtilli


Italian Berry - Tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche