Germania: import dei frutti di bosco in crescita nel 2022

Negli ultimi anni la produzione mondiale di mirtilli si è sviluppata rapidamente. Si sono aperti nuovi mercati soprattutto per i mirtilli, ma anche i lamponi e le more sono in crescita. Tuttavia, la crescita incontrollata ha anche degli aspetti negativi sotto forma di pressione sui prezzi a livello dei produttori.

I consumatori ne sono felici, perché possono acquistare piccoli frutti tutto l’anno e spesso a prezzi bassi durante le promozioni. Ma come reggerà la domanda in tempi economicamente difficili nel 2022? Il mercato dei frutti di bosco in Germania ha sfidato la difficile situazione economica e ha continuato a crescere nei primi nove mesi dell’anno. Mentre gli acquisti di frutta da parte delle famiglie sono complessivamente diminuiti, gli acquisti di bacche sono ancora leggermente aumentati.

I volumi di acquisto di ribes, lamponi, more e mirtilli sono aumentati oltre la media. I mirtilli, in particolare, hanno perso ogni carattere stagionale negli ultimi anni. Sono disponibili tutto l’anno e le promozioni nel commercio al dettaglio di prodotti alimentari si susseguono a ritmo serrato. Le settimane con un’alta densità di promozioni o con prezzi promozionali bassi sono regolarmente anche settimane con una forte domanda. La produzione tedesca copre solo una piccola parte della domanda totale.

numerosi paesi garantiscono importazioni tutto l’anno

Mentre le importazioni di fragole in Germania sono dominate dalla Spagna, quelle di mirtilli sono distribuite tra molti altri paesi. Sebbene la Spagna sia in testa anche in questo caso con una quota del 28% del mercato tedesco, tre Paesi con quantità comparabili seguono ai primi posti. Perù, Marocco e Polonia rappresentano ciascuno circa il 13% del totale delle importazioni tedesche di mirtilli. La situazione è simile per i lamponi, anche se il Marocco ha superato la Spagna nel 2019 ed è ora l’origine più importante. Le importazioni di more sono ancora molto lontane da quelle di mirtilli e lamponi. Tuttavia, anche qui sta emergendo una tendenza positiva.

La Germania è il terzo Paese per importazioni di mirtilli.
La Germania è il terzo Paese per importazioni di mirtilli negli ultimi dieci anni.

Il rapido sviluppo del mercato dei piccoli frutti è stato reso possibile dal fatto che negli ultimi anni la coltivazione è stata notevolmente ampliata in molti Paesi. Alcune di queste aree non hanno ancora raggiunto la piena resa e si può prevedere un ulteriore aumento dell’offerta nei prossimi anni. L’analisi degli sviluppi degli ultimi anni aiuta a classificare la situazione attuale. Ciò comporta una grande quantità di ricerche e la compilazione di dati e informazioni.

Fonte: Fruchthandel
Fruchthandel è parte del network di NCX Media


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!