Qualità e brand: ecco i migliori secondo l’esclusivo report di Italian Berry

Cosa trovano i consumatori quando cercano il mirtillo? Com’è la qualità dei cestini in vendita nei punti vendita al dettaglio? Il prodotto è croccante e dolce come un acquirente si aspetta?

A pochi giorni dall’inizio della stagione del mirtillo del nord Italia, Italian Berry ha valutato la qualità dei mirtilli di alcuni dei principali brand in vendita al dettaglio: sono stati acquistati mirtilli dei brand italiani Spreafico, Sant’Orsola, Peviani, Fogliati, Garden Frutta, Calliari e dei packer spagnoli Onubafruit e Socomo.

Per ogni campione sono stati analizzati i parametri di calibro (minimo, medio e massimo) e la durezza. Sono stati rilevati anche parametri descrittivi del campione come il packer e il brand.

Il rapporto è corredato da fotografie di ogni confezione con il dettaglio dell’etichetta, del prodotto come si presenta all’apertura della confezione e sfuso, degli eventuali difetti.

Il documento integrale (72 pagine con 10 schede di prodotto, 60 immagini e 1 schema riassuntivo) è disponibile in download gratuito:

Disclaimer

L’indagine ha valore esclusivamente descrittivo e il campione non può essere considerato rappresentativo, né adatto a trarre conclusioni dI carattere generale sugli aspetti rappresentati.

Gli acquisti sono stati fatti nei punti vendita della GDO nella zona di Modena, scegliendo un cestino a caso tra quelli esposti negli scaffali. Sono stati visitati i punti vendita delle insegne Coop, Conad, Eurospin, PAM, Lidl, Carrefour, Despar, Dpiù.

Italian Berry – Tutti i diritti riservati (licenza CC)


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 4.3 / 5. Numero voti: 3

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!