T&G inaugura “Rubus”, un nuovo programma varietale per i berries

T&G Global ha lanciato VentureFruit, un’azienda globale di genetica e gestione delle varietà. La nuova impresa porterà frutta “nuova e superiore” a consumatori, rivenditori e coltivatori di tutto il mondo, secondo T&G Global.

In coincidenza con il suo lancio, VentureFruit ha firmato due partnership chiave. Sta co-investendo nello sviluppo di una gamma di varietà di bacche nuove e uniche insieme a Plant & Food Research. Sta anche collaborando con Plant IP Partners per testare e valutare nuove varietà di mele neozelandesi. Oltre alle sue due nuove partnership, VentureFruit ha un’ampio ventaglio di varietà di mele, pere e bacche. Fornirà i suoi servizi di gestione delle varietà alla T&G Global.

Restare al passo del berry boom

La partnership con Plant & Food Research è incentrata sullo sviluppo e la selezione di una gamma di nuove bacche uniche, tra cui lamponi, boysenberries, more e bacche ibride. Questo è stato chiamato il programma Rubus.

VentureFruit sarà il partner strategico per la commercializzazione globale di questa nuova gamma. Peter Landon-Lane, amministratore delegato di VentureFruit, ha detto che le bacche sono state selezionate per soddisfare le esigenze dei consumatori e il crescente consumo globale. “Negli ultimi dieci anni, il consumo globale di bacche è più che raddoppiato e si prevede che il consumo pro capite aumenti ulteriormente, con una forte domanda proveniente dall’Europa e dal Nord America”, ha spiegato Landon-Lane.

“VentureFruit aiuterà a soddisfare questa crescita portando sul mercato cultivar ad alte prestazioni con caratteristiche uniche che non solo forniranno un prodotto migliore e più consistente, ma estenderanno la stagione di crescita e permetteranno di coltivare le bacche in diversi luoghi e tipi di suolo”.

Landon-Lane ha detto che le bacche del programma Rubus sono state strategicamente coltivate con sapori robusti e colori distintivi – dal giallo e arancione al rosso scuro. “Inoltre, saranno sode e in grado di produrre alte rese di frutta di qualità, che possono essere adattate a una serie di ambienti e finestre di raccolta”, ha aggiunto Landon-Lane.

VentureFruit spera di iniziare la commercializzazione delle nuove varietà di bacche “nei prossimi anni”. La commercializzazione inizierà in Nuova Zelanda prima di spostarsi a livello internazionale, man mano che il materiale vegetale progredisce attraverso la quarantena di importazione, le prove e la valutazione in altri paesi.

Dare forma a un futuro sostenibile

Gareth Edgecombe, amministratore delegato di T&G Global, ha detto che una genetica vegetale unica è fondamentale per plasmare il futuro di un settore dei prodotti freschi sostenibile e globale. “Con le esigenze dei consumatori in continua evoluzione, è vitale che il nostro settore offra gusto, nutrizione, convenienza e sostenibilità”, ha spiegato Edgecombe.

“Dobbiamo fornire ai consumatori e ai clienti frutta sana e di grande sapore, e allo stesso tempo garantire che ciò che coltiviamo e il modo in cui lo facciamo abbiano un’impronta leggera. La genetica delle piante gioca un ruolo fondamentale nel raggiungimento di questo obiettivo”.

“Attraverso varietà uniche, il nostro settore può coltivare prodotti freschi di alto valore. Con questo, sarà generato un valore maggiore per i consumatori, i dettaglianti, i coltivatori e le comunità, e possiamo contribuire a nutrire il nostro ambiente naturale attraverso l’adattamento e l’innovazione”.

Fonte: Fruitnet – Foto: Andres Hernandez on Unsplash


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!