Rabobank prevede prezzi in calo per i mirtilli

Secondo un recente rapporto di Rabobank, la pressione al ribasso dei prezzi dei mirtilli continuerà probabilmente farsi sentire nelle parti precoci e tardive della stagione nel mercato statunitense nel periodo 2020-21.

La società di servizi finanziari con sede nei Paesi Bassi ha inoltre affermato che, poiché l’industria del mirtillo sta vivendo un cambiamento di paradigma verso una qualità costante, i coltivatori e le aziende dovranno adeguare le loro strategie alla nuova normalità, concentrandosi sulla differenziazione dei prodotti e sulle partnership o acquisizioni strategiche.
L’azienda ha anche fornito alcune previsioni per le forniture e i prezzi di mercato nei prossimi cinque anni.

Guardando alla stagione 2020-21, il rapporto dice che in generale le spedizioni saranno probabilmente superiori alla media storica quinquennale durante la maggior parte delle settimane.

“Ci aspettiamo il più alto tasso di crescita in volume del mercato statunitense intorno alla settimana 40 nel 2020 e intorno alla settimana 15 nel 2021“, si legge nel rapporto. “Ciononostante, è probabile che la disponibilità di mirtilli rimanga ancora la più bassa della stagione in questi tempi”.

In particolare, per la settimana 43 del 2020, le spedizioni di mirtilli freschi non biologici saranno probabilmente in aumento di circa il 65% rispetto alla media quinquennale 2014-2018 e di circa il 22% su base annua.

Si stima che durante la settimana 43 ci sia una probabilità del 50% che le spedizioni siano tra 985m e 1.135bn di colli 12-pints (circa 4.5kg netto). La maggior parte del volume e della crescita del volume nel periodo da settembre a novembre proverrà dal Perù.

Magna-Bon helps Florida Blueberry Grower Sell Crop! - Magna-Bon  Agricultural Control Solutions

Pressione al ribasso dei prezzi nel 2020-21

Il rapporto Rabobank prevede inoltre che spedizioni più consistenti durante tutto l’anno nel 2020-21 “accentueranno la pressione sui prezzi, in particolare durante le fasi di transizione della stagione”, che sono comunque in .

I prezzi medi dei mirtilli convenzionali raggiungeranno probabilmente il loro livello più alto durante la settimana 40 a circa 32 dollari per 12-pints flat (4-4.5kg netto), con un calo di circa il 40% rispetto al prezzo medio 2014-2018 per quella specifica settimana”, si legge nel rapporto.

“Stimiamo una probabilità di circa il 50% per prezzi compresi tra i 30 e i 33,50 USD per 12-pints flat (colli da circa 4-4.5kg netto) durante la settimana 40 2020”. In generale, è probabile che i prezzi rimangano al di sotto della media quinquennale per la maggior parte della stagione d’importazione“, si legge nel rapporto.

Blueberries | Buddha Bellies
L’imballaggio “12-pints flat” utilizzato come unità di misura negli Stati Uniti

Il picco stagionale dei prezzi in Florida dovrebbe ancora manifestarsi nel 2021, ma probabilmente avrà una vita più breve. Ipotizzando che non vi siano significative perturbazioni meteorologiche, gli analisti della Rabobank stimano che i prezzi medi per la settimana 20 del 2021 si avvicinino a 20 dollari per cartone 12-pints (circa 4-4.5 Kg) – un livello di prezzo che scenderebbe di circa il 28% rispetto alla media del 2014-2018 e di circa il 9% su base annua.

“Una sovrapposizione sempre più rilevante tra la produzione dalla Florida e dalla Georgia durante le settimane 15-20, insieme all’aumento delle importazioni dal Messico, continuerà probabilmente a restringere il periodo critico di transizione primaverile della stagione”, ha detto. “Dopo la settimana 28 2021, i prezzi saranno probabilmente vicini ai recenti livelli storici”.

The Recorder - Blueberries are ready: Pick 'em while you can

Prospettive quinquennali del mercato del mirtillo

Per il periodo dal 2021 al 2025, il rapporto dice che il volume della produzione di mirtilli negli Stati Uniti si espanderà probabilmente in modo limitato, dato che i coltivatori statunitensi stanno affrontando l’aumento dei costi di produzione in alcune regioni e l’aumento della concorrenza delle importazioni. Il totale delle importazioni statunitensi di mirtilli è destinato a crescere a un tasso di crescita annuo composto (CAGR) di circa il 7-9% in volume durante lo stesso periodo.

Dal lato della domanda, il consumo pro capite degli Stati Uniti dovrebbe crescere ad un CAGR del 5-6% circa nel periodo 2021-2025.
“A condizione che le spedizioni dal Perù e dal Messico continuino ad aumentare, i picchi stagionali dei prezzi all’inizio della primavera e dell’autunno saranno probabilmente meno pronunciati e più brevi nei prossimi anni”, ha dichiarato..

Partners for Care Farmers' Market still going strong | Nova Scotia Health  Authority - Corporate

Entro il 2025, i prezzi dei mirtilli sul mercato statunitense dovrebbero essere relativamente piatti durante tutto l’anno, fluttuando principalmente a causa degli shock meteorologici nelle regioni in crescita”.

Il rapporto afferma che se la domanda dei consumatori di mirtilli crescesse più velocemente di quanto previsto dalle nostre ipotesi, i prezzi effettivi si collocherebbero nei più alti percentili delle sue stime.

Se le spedizioni dal Perù continueranno ad aumentare notevolmente, quello che prima era un picco di prezzo intorno alla settimana 40 potrebbe diventare una ‘valle’ dei prezzi tra cinque anni.

Popular local farm stand re-opening at new location - Paso Robles Daily News

D’altra parte, il picco di prezzo intorno alla settimana 12 potrebbe essere più resistente, poiché è più probabile che gli shock meteorologici continuino a limitare la disponibilità in questo periodo dell’anno. Inoltre, dal punto di vista della domanda, durante questa finestra di mercato c’è di solito una minore diversità di articoli concorrenti nel reparto frutta, a causa della stagionalità, che potenzialmente favorisce i mirtilli.

Fonte: FreshFruitPortal

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!