Vivai Molari, iniziata la speciale stagione dei frutti di Gil

A pochi mesi dalla scomparsa di Gilberto Molari, il vivaista cesenate che aveva fatto della sua passione dei piccoli frutti un’attività internazionale, nasce una nuova iniziativa di Vivai Molari.

I figli Matteo e Luca hanno preso in mano le redini del vivaio e hanno voluto ricordare il padre con “I frutti di Gil”, una vendita al dettaglio dei lamponi prodotti nelle loro serre di Martorano. Nelle loro intenzioni per il momento è un progetto spot e terminerà il prossimo ottobre.

L’obiettivo è semplice: siamo un’azienda non molto conosciuta nella nostra città visto che il 70% del nostro business è all’estero e quindi abbiamo colto questa occasione per portare il frutto del lavoro di nostro padre sulle tavole dei cesenati.

Matteo Molari, Vivai Molari

Un buon mix tra comunicazione e vendita diretta di un prodotto davvero a km zero.

Non sappiamo se il progetto proseguirà i prossimi anni, per ora cerchiamo di goderci questo piccolo momento di vendita al dettaglio, così nuova per noi

Matteo Molari, Vivai Molari

L’iniziativa ha subito raccolto l‘interesse dei consumatori locali, che hanno reagito con entusiasmo prenotando i lamponi direttamente dal vivaio.

Matteo Molari racconta che “dal 24 agosto fino ai primi giorni di ottobre le
piante madri di lampone danno una certa produzione
. Sarà possibile acquistare questi frutti ordinandoli e con la certezza che, al momento del ritiro, saranno freschi di giornata, staccati dalle piante pochi minuti, o al massimo un paio d’ore, prima. Il taglio minimo è di 1 kg in una confezione a marchio ‘I frutti di Gil’. In tal modo vogliamo che anche i cesenati possano assaggiare il frutto di anni e anni di ricerca. Può sembrare strano, ma dalla Spagna all’Australia i consumatori mangiano lamponi della Vivai Molari di Martorano, mentre a Cesena nessuno li conosce”.

I cesenati potranno quindi godere nelle prossime settimane di lamponi raccolti al perfetto grado di maturazione e disponibili giorno per giorno solo su prenotazione.

E’ probabile che i consumatori potranno gustare senza saperlo anche varietà in fase di sperimentazione, che esplorano ed aprono nuove frontiere del gusto, del colore e dell’aroma.

Vuoi conoscere meglio Gilberto Molari?

Clicca qui oppure leggi questo articolo:

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 4 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!