USA: continua la crescita dei berries con +23.5% settimanale

Negli Stati Uniti le vendite dei prodotti ortofrutticoli sono aumentate insieme ai livelli di ansia dei consumatori. L’IRI ha rilevato che il 58% dei consumatori era estremamente preoccupato per COVID-19 la settimana del 22 marzo, rispetto al 38% della settimana precedente. 210 Analytics, IRI e PMA hanno collaborato per capire l’effetto per i prodotti ortofrutticoli,che continuano a muoversi a volumi senza precedenti, indipendentemente dalle categorie merceologiche:

  • I prodotti freschi sono aumentati del 29,7%
  • Surgelati, +111,4%
  • Altri alimentari +158,1%

Il punto di inflessione nel comportamento di acquisto è stato la settimana del 1° marzo, quando i non commestibili hanno iniziato ad ingranare, ma i guadagni delle vendite di prodotti freschi sono stati ancora molto in linea con le tendenze osservate nel 2019, oscillando tra il -1,7% (frutta fresca) e il +1,2% (verdura fresca).

Le vendite di prodotti hanno iniziato ad aumentare la settimana successiva, con un +3,1%, seguito da un aumento del 33,9% nella settimana conclusasi il 15 marzo.

Per la settimana che si è conclusa il 22 marzo, l’IRI ha mostrato un aumento del 39,2% delle verdure, con un incremento di 227 milioni di dollari rispetto alla settimana analoga del 2019. La frutta ha guadagnato il 21,1% nella settimana del 22 marzo, che si è tradotto in ulteriori 116 milioni di dollari.

Il nostro magazzino è stato spazzato via dopo la prima grande ondata di acquisti in preda al panico“, ha dichiarato Mike Kamphaus, Presidente e CEO di Peirone Produce. “Mentre le enormi vendite hanno fatto notizia, l’atteggiamento positivo dei nostri clienti al dettaglio e dei nostri partner fornitori è davvero il retroscena più impressionante. Hanno impiegato molte soluzioni creative per far rientrare i prodotti nella nostra supply chain e farli arrivare ai nostri clienti in tempi record. Vorrei anche ricordare gli sforzi del mio personale di magazzino, molti dei quali hanno fatto doppi turni e dei nostri autisti che hanno fatto molti percorsi extra per mantenere i nostri clienti al dettaglio in attività. Quarant’anni di attività e sono ancora impressionato dalla resilienza e dall’intraprendenza del nostro personale”.

ORTOFRUTTA

L’aumento delle vendite si estende ai prodotti freschi. In valore totale, i maggiori vincitori negli ortofrutticoli freschi della settimana del 22 marzo sono stati ancora una volta le patate che hanno guadagnato 61 milioni di dollari, ovvero +114,7% rispetto alla settimana comparabile del 2019. “L’aumento delle vendite di patate in queste ultime settimane ha superato di gran lunga anche il livello che vediamo durante le festività di fine anno”, ha detto il Produce Director di un grande distributore del Nordest.

I berries sono arrivati secondi, con un aumento di 28 milioni di dollari, pari al 23,5%. Le cipolle hanno chiuso i primi tre, con un guadagno di 27 milioni di dollari, con un incremento del 68,6%. Altri che hanno guadagnato di più sono stati lattuga, mele, pomodori, mandarini, banane, arance e carote.

Frutta fresca

La vendita di frutta fresca ha visto un incremento leggermente maggiore durante la settimana del 22 marzo rispetto alla settimana precedente – senza dubbio per affrontare le molte occasioni di consumo più frequenti a casa, da più colazioni, pranzi e cene a spuntini e frullati.

Per quanto riguarda la frutta, i piccoli frutti hanno generato il 22% delle vendite di frutta, ma sono cresciuti del 23,5%. Analogamente, le mele hanno generato oltre il 15% di tutte le vendite di frutta e sono cresciute del 28%.

Variazione fatturato settimanale

Rilevazione a fine settimana in confronto alla settimana corrispondente dell’anno precedente.

1 marzo8 marzo15 marzo22 marzo (%)22 marzo ($)
Frutta-1.7%+1.5%+27.3%+21.1%+$670M
Berries+5.0%+10.0%+31.8%+23.5%+$147M
Mele-5.3%-3.1%+36.9%+28.0%+$101M
Banane+2.3%+5.4%+24.9%+22.8%+$75M
Uva-8.9%-10.1%+7.2%+4.4%+$63M
Clementine-6.2%-2.9%+34.6%+36.0%+$63M
Avocado+3.1%+6.1%+27.4%+21.1%+$53M
Arance-5.6%+6.2%+60.9%+58.4%+$37M
Meloni+1.1%+1.3%+10.7%-1.5%-$30M
Limoni-10.9%-6.3%+33.8%+42.9%+$19M
Ananas-8.0%-1.4%+16.9%+3.8%+$15M
Fonte: IRI, Total US, MULO

BERRIES

La categoria dei berries ha generato più di un quinto dell’intero fatturato del reparto ortofrutta.

Le vendite di berries sono aumentate del 23,5% nella settimana del 22/3 rispetto alla stessa settimana del 2019.

Il fatturato era aumentato del 32% nella settimana precedente (W 15/03), sempre in confronto alla settimana corrispondente del 2019.

Fonte: 201 Analytics

Foto di Michael Gaida da Pixabay

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!