Mirtilli in forte crescita in Sudafrica

Il settore sudafricano del mirtillo si aspetta in questa stagione 2019/2020 un forte aumento della produzione e delle esportazioni.

Le proiezioni del settore elaborate dalla South African Berry Producers Association (SABPA) indicano una produzione di circa 17.000 tonnellate (MT).

Se raggiunta, questa cifra segnerebbe una crescita del 45% rispetto agli 11.700 MT dell’anno scorso – e quasi il doppio rispetto al 2017.

Le esportazioni rappresentano in genere il 70% del raccolto e dovrebbero quindi avvicinarsi ai 14.000 MT in questa stagione. La scorsa stagione il Sudafrica ha esportato circa 8.000 MT di mirtilli.

Nel 2018 il Sudafrica è stato il dodicesimo esportatore mondiale di mirtilli, secondo i dati dell’International Trade Center (ITC). La sua crescita delle esportazioni è stata esplosiva negli ultimi anni, passando da appena 1.558MT nel 2014 e 634MT nel 2008.

E il settore non mostra segni di rallentamento. Elzette Schutte, direttore operativo di SABPA, prevede che la produzione raggiungerà i 50.000 MT in cinque anni.

Se la quota di esportazione rimane intorno al 70%, questa cifra di produzione significherebbe esportazioni di 35.000 MT. Sulla base dei dati ITC del 2018, il Sudafrica raggiungerebbe quindi un livello pari a quello dei Paesi Bassi e degli Stati Uniti, che sono attualmente il quinto e il sesto maggiore esportatore.

Attualmente ci sono circa 2.700 ettari piantati nel paese, e si prevede che questa cifra salirà a 4.800 in cinque anni.

Fonte: South African blueberry industry forecasts soaring growth

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!