Marocco 2022: crescita senza sosta nel mercato dei berries

Rabat – Le crescenti esportazioni di lamponi e mirtilli del Marocco dovrebbero saturare il mercato europeo, destando preoccupazione tra gli agricoltori spagnoli, ha dichiarato a FreshPlaza il direttore di Freshuelva, Rafael Domínguez.

Nonostante l’avvicinarsi di livelli allarmanti di stress idrico, il Marocco incoraggia gli investimenti in colture che richiedono molta acqua, come i frutti di bosco.

Il Marocco sta aumentando i volumi di esportazione di lamponi e mirtilli e li sta vendendo a prezzi molto aggressivi“, ha detto Dominguez. “Il mercato è saturo di forniture da circa due settimane e i prezzi sono scesi a livelli bassi [e] siamo molto preoccupati per la campagna dei lamponi”.

Dominguez ha aggiunto che gli agricoltori spagnoli “non possono entrare in una guerra dei prezzi con questo Paese”, riferendosi alle produzioni marocchine competitive sul piano dei costi, grazie ai minori costi di produzione e di manodopera.

Export di mirtilli in Marocco triplicato nel periodo 2015-2020.
Export di mirtilli in Marocco triplicato nel periodo 2015-2020.

Il direttore di Freshuelva ha affermato che la produzione di lamponi di questa stagione a Huelva e in Marocco “sta raggiungendo il punto più alto di sempre” grazie al clima caldo e soleggiato del Mediterraneo. Tuttavia, la superficie dedicata alla coltivazione sta diminuendo in Spagna, mentre i coltivatori marocchini stanno piantando più colture per aumentare la produzione.

Il crescente flusso di investimenti stranieri nell’industria marocchina delle bacche sta aiutando il Paese nordafricano a diventare un importante esportatore di frutti pregiati come i mirtilli. Aumentando la sua partecipazione al mercato della frutta, e in particolare a quello dei frutti di bosco, il Marocco compete direttamente con gli esportatori tradizionali come Spagna, Francia e Italia nel mercato dell’UE.

“Il nostro obiettivo è ora quello di far conoscere all’Europa il valore dei prodotti europei”, ha spiegato Domínguez. “La crescente concorrenza dei Paesi terzi, la disponibilità sempre più limitata di risorse idriche e la mancanza di manodopera sono alcuni dei maggiori problemi che il settore deve affrontare“.

Rafael Domínguez, direttore di Freshuelva.
Rafael Domínguez, direttore di Freshuelva.

il mercato del marocco in continua crescita

Con il Marocco che sta sviluppando le sue infrastrutture agricole con l’aiuto dell’UE e degli investimenti privati, il gruppo di contatto italo-francese spera di affrontare la questione della concorrenza marocchina nel prossimo incontro.

Nonostante la grave siccità e i livelli allarmanti di stress idrico, le politiche agricole marocchine continuano a sostenere la produzione di colture che richiedono molta acqua, come mirtilli, agrumi e pomodori, con la maggior parte della produzione destinata ai mercati di esportazione come l’UE e il Regno Unito.

Secondo un recente rapporto dell’USDA citato da Fresh Plaza, nel 2021 il Marocco è diventato il XNUMX esportatore di frutta al mondo per valore.

Le esportazioni di frutta del Paese sono raddoppiate da 729 milioni di dollari (7,8 miliardi di MAD) nel 2016 a 1,5 miliardi di dollari (16 miliardi di MAD) nel 2021, grazie all’aumento della produzione di bacche. L’anno scorso, il Marocco ha esportato più di 40.000 tonnellate di mirtilli, 85.000 tonnellate di fragole e 40.000 tonnellate di lamponi.

Fonte: Blueberries Consulting
Blueberries Consulting è parte del network globale di Italian Berry

Foto: Asoex

Foto: Freshuelva


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!