cargo ship unloading colorful containers in port

Mirtilli, in 5 anni è cambiato tutto!

IQ Consulting ha pubblicato l’Annuario 2022, che traccia un ampio panorama del settore globale dei mirtilli. L’introduzione alla pubblicazione di 58 pagine è stata affidata ad Andrés Armstrong, direttore esecutivo del Comitato Mirtilli del Cile.

L’industria dei mirtilli è cambiata, avete sentito?

Probabilmente gli ultimi cinque anni sono stati i più significativi per l’industria mondiale del mirtillo, in termini di aumento della produzione e di nuove regioni e finestre produttive, che hanno cambiato radicalmente lo scenario competitivo. Basti vedere cosa è successo, ad esempio, con l’approvvigionamento dall’Argentina o dalla Florida negli Stati Uniti.

I dati disponibili in Cile, ad esempio in questo Annuario e in varie presentazioni, hanno mostrato questi cambiamenti e sono ben noti a tutti gli operatori del settore, così come la necessità di adattarsi a queste nuove condizioni di mercato. Oppure c’è ancora chi immagina un mercato in cui il Cile è ancora solo ed è possibile esportare le stesse varietà di 10 anni fa, o che si possa speculare sui prezzi in poche settimane? Nel Comitato Mirtillo pensiamo che sia necessario adattarsi, e in fretta, se vogliamo continuare a partecipare con successo a questo mercato.

Sicuramente il problema principale affrontato la scorsa stagione sono stati i lunghi tempi di transito e i ritardi nelle diverse fasi della catena logistica. Questa è una sfida fondamentale per l’offerta cilena per rimanere competitiva. Ma anche se torniamo alla logistica pre-Covid con tempi di transito ragionevoli, abbiamo comunque più esigenze di altri Paesi per raggiungere bene i mercati di destinazione. È possibile, ma è necessario adattarsi a diversi aspetti, oltre alla logistica.

Ad esempio, il cambiamento varietale. Il Cile sta facendo progressi nel miglioramento del mix varietale e, anno dopo anno, l’offerta di nuove varietà aumenta e quelle con prestazioni inferiori vengono limitate. Ma anche in quest’ultima stagione, con tutti i problemi esistenti, il 9% delle esportazioni era costituito da varietà che il Comitato raccomanda semplicemente di non esportare fresche.

mirtilli

Un altro problema è la disponibilità di manodopera, spesso non ci sono abbastanza persone per raccogliere correttamente tutti i frutti. In questa stagione abbiamo sentito più volte che i raccoglitori tornavano nei frutteti solo quando erano sufficientemente “blu”.

Questo aspetto deve essere rivisto, perché il peggiore degli affari è raccogliere più volumi ma poi non avere un prezzo di mercato. È necessario implementare strategie di raccolta basate sulla qualità dei frutti e non solo sul volume e sui costi. Data la distanza che abbiamo dal Cile ai mercati, che aumenta le possibilità di perdere lo stato dei frutti, è assolutamente necessario raccogliere con le giuste frequenze.

L’aumento delle temperature massime o la presenza di pioggia nei periodi di raccolta sono fattori sempre più comuni e influiscono sullo stato dei frutti. O si adottano misure preventive e di controllo, compresa un’ulteriore protezione delle colture, o è necessario lasciare la frutta per usi diversi dall’esportazione fresca.

Il consumo di mirtilli continua a crescere in tutti i mercati e c’è ancora il potenziale per continuare ad aggiungere nuovi consumatori. Il mirtillo è un frutto dal sapore gradevole, facile da mangiare e con un posizionamento salutare come nessun altro frutto.

D’altra parte, la crescita della produzione ha generato un’offerta a prezzi più stabili praticamente ogni settimana dell’anno, fattore che ha favorito l’aumento dei consumi. Nel mercato odierno ci sono alternative di offerta e non c’è più spazio per frutta che non abbia la qualità e le condizioni che i consumatori e i rivenditori si aspettano oggi.

Se si considerano le ultime due stagioni, si può notare che le settimane migliori per i mirtilli cileni non sono state quelle in cui l’offerta globale era minore, ma quelle in cui i nostri frutti sono arrivati in buone condizioni e qualità. Traete le vostre conclusioni.

Fonte: Anuario 2022 – IQ Consulting


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!