Plasma non termico, tecnologia per la decontaminazione

La commercializzazione delle bacche è una vera sfida perché si tratta alimenti altamente deperibili, con brevi periodi di maturità e senescenza. In generale, la durata di conservazione delle bacche è limitata, a causa del rammollimento e delle malattie della frutta causate dai funghi. Insieme all’aumento mondiale del consumo di bacche, sono aumentate anche le patologie di origine alimentare, con i principali agenti causali identificati: Norovirus e Salmonella.

Poiché i consumatori di bacche in tutto il mondo richiedono alta qualità e sicurezza, i produttori e gli esportatori hanno cercato le migliori alternative per rafforzare i piani di sicurezza e qualità/condizioni sempre più esigenti. In questo senso, la richiesta è quella di poter contare su strumenti che abbiano soluzioni integrali e che, allo stesso tempo, non producano effetti nocivi sulle persone e siano rispettosi dell’ambiente.

“Le cifre dei focolai globali di patologie di origine alimentare dimostrano che i processi di sanificazione delle bacche non sono sufficienti per controllare i rischi microbiologici, e nuovi interventi tecnologici sono urgentemente necessari“.

Plasma non termico – Tecnologia Oxyion®️

Il plasma non termico (NTP) è una tecnologia che decontamina le superfici dei prodotti freschi e gli ambienti nelle aree di lavorazione o manipolazione degli alimenti. Questo intervento antimicrobico offre il vantaggio di essere senza sostanze chimiche e senza acqua. Il PNT è un trattamento che ha il potenziale per applicazioni flessibili per un’ampia varietà di impostazioni del processo di produzione di frutta e verdura.

La tecnologia Oxyion®️ genera un tipo specifico di PNT che, senza sostanze chimiche o residui, controlla i microrganismi e migliora le condizioni post-raccolta di frutta e verdura, sostenendo i piani di sicurezza e qualità delle aziende. La tecnologia Oxyion®️ permette anche di aumentare la biosicurezza ambientale nei locali, prendendosi cura delle persone che lavorano in queste strutture.

“La tecnologia Oxyion®️ è approvata per l’uso su frutta biologica e ha un ampio archivio di convalida scientifica. L’azienda è presente in più di 14 paesi e ha filiali specializzate nel settore ortofrutticolo in USA, Messico, Spagna, Perù e Cile, con circa 5.000 impianti in funzione.

Insufflazione di Oxyion®️ nei mirtilli: condizioni migliori e maggiore sicurezza della frutta

Per sostenere ulteriormente l’industria, Oxyion®️ ha sviluppato un’attrezzatura specializzata che esegue un’iniezione mirata di PNT nei pallet di prodotti finiti prima dell’esportazione, in un processo innovativo noto come insufflazione. Questa applicazione richiede una copertura o busta per pallet a seconda del mercato e del programma di esportazione del cliente. Inoltre, il tempo di esposizione alla tecnologia è determinato in base ai chili e al tipo di imballaggio da trattare.

“I risultati nelle applicazioni commerciali su pallet mostrano una minore disidratazione della frutta e una maggiore durezza, con differenze fino a 10 punti base nei mirtilli a destinazione”.

L’insufflazione con la tecnologia Oxyion®️ è il complemento ideale della catena del freddo nelle aree di processo, nei tunnel di pre-refrigerazione e nelle camere di stoccaggio. Questa innovazione Oxyion®️ ha numerose convalide per la condizione, la fermezza e la sicurezza dei mirtilli, con risultati efficaci, senza sostanze chimiche o residui (tecnologia biologica).

Fonte: MyBlueProject
MyBlueProject è parte del network globale di Italian Berry

Food photo created by wirestock – www.freepik.com


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!