Huelva Berry Congress: grande potenziale nei mercati scandinavi

Circa 750 professionisti del settore hanno partecipato all’Huelva Berry Congress di quest’anno, organizzato da Freshuelva, che ha avuto luogo la scorsa settimana a Huelva.

Fruit Logistica, che ha sponsorizzato l’evento, ha anche collaborato in una serie di presentazioni che hanno esplorato il potenziale dei berries spagnoli nei mercati nordici. La Spagna esporta già fragole, lamponi, more e mirtilli in questi paesi. Tuttavia, secondo gli esperti che hanno partecipato al congresso, deve ancora raggiungere il suo pieno potenziale di esportazione.

Il compratore della categoria berries Alexandre Neves del grossista svedese Everfresh ha sottolineato l’importanza delle bacche biologiche in Svezia. “I consumatori svedesi non si preoccupano solo dell’origine del prodotto, ma anche del suo impegno verso l’ambiente sia nella produzione che nell’imballaggio”, ha detto. Everfresh importa già fragole biologiche da Huelva e non esclude di espandere il suo portafoglio con altri frutti della regione.

Rafael Domínguez (Freshuelva) con Silvia de Juanes (Fruit Logistica) and Roger Nyqvist (Agrica)

Roger Nyqvist del grossista finlandese Agrica, ha osservato che sebbene le fragole rimangano la principale importazione di bacche per volume in quel mercato, i mirtilli e i lamponi sono cresciuti maggiormente in valore negli ultimi anni.

“Ancora una volta, sostenere il settore spagnolo dei piccoli frutti è di grande importanza per noi. Non solo per la sua indiscutibile posizione nel settore agroalimentare spagnolo, ma anche per il suo grande coinvolgimento nelle esportazioni a livello internazionale”, ha detto Silvia de Juanes, direttore della comunicazione di Fruit Logistica per la Spagna e l’America Latina.

Fonte: Eurofruit


Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!