Biodegradabile e R-PET insieme nel nuovo imballaggio sostenibile dalla Spagna

SP Agricultural Solutions e Indesla lanciano un imballaggio sostenibile per frutti di bosco e altre colture.
Combinano basi di cartone ondulato o carta biodegradabili al 100% con coperchi in R-PET, una plastica riciclata e riciclabile.

La combinazione delle tecnologie di entrambe le aziende riduce sostanzialmente i tempi e i costi di gestione.

L’azienda SP Soluciones Agrícolas di Huelva e il suo partner Indesla hanno unito le forze per risolvere uno dei principali problemi degli imballaggi di cartone per bacche. “La necessità di far vedere le bacche ai consumatori nei punti vendita era in conflitto con la sostenibilità delle vaschette e la loro manipolazione”, spiega José Manuel Pecero, direttore commerciale di SP Soluciones Agrícolas.

E l’alternativa è la combinazione di un supporto biodegradabile al 100%, fatto di cartone ondulato o carta, con un coperchio fatto di R-PET, una plastica che è già stata riciclata e può essere riciclata di nuovo. I primi sono prodotti da Strong Pack, la divisione di imballaggio in cartone e carta di SP Soluciones Agrícolas, mentre i secondi sono prodotti da Indesla.

“Con questa sinergia, non solo otteniamo imballaggi sostenibili, ma riusciamo anche a mettere fine alle perdite di tempo nella loro manipolazione e continuiamo ad essere molto competitivi nel prezzo“, aggiunge Pecero, che sottolinea che sono proprio i costi e le difficoltà di manipolazione i principali svantaggi che i coltivatori di piccoli frutti vedono nella gamma di imballaggi sostenibili disponibili sul mercato fino ad oggi.

SP Soluciones Agrícolas e Indesla metteranno in vendita per questa stagione 2020/2021 cinque diverse vaschette, con capacità che vanno da 125 grammi a 1 chilo, che possono contenere, oltre a mirtilli, lamponi, fragole e more, frutta a nocciolo, pomodori e pomodorini.

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!