Selezionare i mirtilli in base alle qualità nutrizionali

Raffaele Benedetti (Unitec) ritiene che la tecnologia di selezione potrebbe presto essere in grado di scegliere i frutti migliori in base alle loro qualità nutrizionali, uno sviluppo che potrebbe aprire la porta a prodotti commercializzati sulla base di specifici benefici per la salute.

Credo che il prossimo passo sarà in questa direzione“, spiega nell’ultima puntata di Fruitbox. “Il primo passo è stato quello di selezionare per dimensioni e colore, poi per difetti e consistenza, e ora brix [livelli di zucchero] e acidità. Quindi, perché no, il contenuto nutrizionale potrebbe essere qualcosa che il mercato chiederà presto”.

With the innovative patented Blueberry Vision Unitec Technology, fruit and vegetable pack-houses can obtain guarantees for the fruit quality selection and classification stage and always offer fruit with consistent quality over time to their Clients, ruling out the possibility of claims over fruit that fails to meet the agreed quality standards.

Benedetti conosce meglio di molti altri il ruolo che la tecnologia ha svolto nell’incremento delle vendite di frutta, e soprattutto, per esempio, nella recente fenomenale crescita delle vendite di mirtilli in tutto il mondo.

Grazie a sistemi di telecamere ad alta tecnologia come quelli sviluppati dalla sua azienda Unitec, i fornitori sono ora in grado di scegliere la frutta migliore in base a una serie di considerazioni diverse, aiutandoli a raggiungere una qualità più costante e a far crescere il loro business.

Per ora, dice Benedetti, i macchinari consentono ai fornitori di classificare la frutta secondo il gusto. Per il settore dei mirtilli, questo potrebbe essere un altro punto di svolta. “Questo significa che non ne troveranno una cattiva con quelle buone, o una super-dolce con quelle [più] acide”, spiega.

Benedetti suggerisce che la recente spinta verso l’automazione in campo significherà una maggiore richiesta di tecnologie in grado di offrire una migliore consistenza del prodotto, “Oggi la raccolta dei mirtilli sta diventando un problema”, commenta. “Negli Stati Uniti, si concentrano principalmente sulla raccolta meccanica, quindi oggi è molto difficile fare raccolti diversi sullo stesso impianto”. La maggior parte delle volte, fanno un solo raccolto a macchina. Quindi è molto importante differenziare le diverse dimensioni e la qualità interna”.

Qui l’intervista completa :

Fonte: Fruitnet

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!