Passione, scienza e tradizione: la storia dei tre ragazzi italiani del goji

Dimentichiamo per un attimo gli allarmi per un’agricoltura italiana che sta invecchiando, con un futuro grigio a causa dello scarso ricambio generazionale. E prepariamoci ad ascoltare la storia di tre giovani agricoltori che, provenienti da tre percorsi formativi diversi e da esperienze all’estero, si sono ritrovati nella loro terra d’origine, nelle campagne a 35 chilometri da Torino, per iniziare l’avventura italiana del goji.

Con un inedito mix di competenze in biotecnologie farmaceutiche, cultura giuridica e informatica, hanno studiato e creato una gamma di prodotti attorno alla bacca del goji.

Mettendo in campo passione, scienza e tradizione, Davide, Luca e Alessandro hanno dato vita a una gamma di prodotti in linea con le esigenze di un consumatore che cerca prodotti naturali per rafforzare salute e benessere.

Come inizia la vostra storia di giovani agricoltori?

Siamo tre ragazzi, tre agricoltori che hanno creduto nella propria terra e nel proprio sogno di creare alimenti sani, genuini e dall’elevato valore nutraceutico e fitoterapico, convinti che il benessere e lo “stare bene” passi prima di tutto da quello che mangiamo e introduciamo ogni giorno dentro di noi.

Tutti i nostri prodotti sono a base di bacche di goji biologiche che coltiviamo con amore a Villareggia (TO) da piante originali selezionate per il loro alto contenuto di sostanze bioattive.

Crediamo che la natura possa darci di più, con un’agricoltura rispettosa, pulita e sostenibile: garantiamo la produzione e confezionamento, dalla A alla Z, senza nessun uso di prodotti chimici e conservanti.

Come siete arrivati al goji?

Abbiamo seguito percorsi formativi tutti diversi. Abbiamo viaggiato, anche all’estero, ma alla fine ci siamo ritrovati qui, a Villareggia (TO), in Canavese, nel nostro paese del cuore, in cui siamo nati e vissuti da sempre.

Perchè le bacche di goji? Beh, l’idea l’ha avuta Davide appena laureato in biotecnologie farmaceutiche. Era stanco di vedere medicinali, sostanze da sintetizzare in laboratorio. Voleva trovare qualcosa in natura che potesse essere ricondotto alla medicina senza laboratori o formule chimiche; ed ecco il Goji (Lycium Barbarum). L’abbiamo studiato, analizzato, e sì, siamo entrati di diritto nel mondo della nutraceutica.

E così vi siete ritrovati tutti in campagna.

La prima pietra per la realizzazione del nostro sogno è stata posata nel 2014 con la creazione di un un vivaio specializzato, riconosciuto ed autorizzato dalla Regione Piemonte e certificato Biologico attraverso il quale abbiamo selezionato le migliori varietà di Lycium Barbarum provenienti dalla regione del Ningxia (Cina).

Prima in vivaio, quindi, per la selezione clonale più corretta, poi, finalmente in campo, quando abbiamo impiantato i nostri 3 ettari e mezzo di bacche di goji.

Fin da subito avete sposato la causa dell’agricoltura biologica: cosa significa per voi questo modo di produrre?

Per noi il bio non significa ottenere e fregiarsi di una certificazione europea. Lo sapeva bene Luca, laureato in giurisprudenza, che lo aveva studiato.

Per noi il bio è l’essenza stessa di vivere in campagna, nel nostro piccolo paese rurale, fatto di tradizioni e tanto tanto lavoro.

Per noi il bio è poter fare una passeggiata nei campi, in qualsiasi momento e periodo dell’anno; passeggiare a piedi nudi sull’erba rigogliosa che copre i nostri terreni; è poter passare di lì, raccogliere una manciata di cicoria amara e mangiarla sul posto come facevano i nostri nonni per farsi passare la sete e con quel gusto forte di amaro che assale la bocca, darsi l’energia per continuare a lavorare.

Per noi il bio significa non preoccuparsi di cosa abbiamo irrorato, se sia o no il caso di mettere i guanti per toccare le nostre piante.

Per noi il bio è fare del bene a noi stessi, agli altri e alla nostra terra.

Quindi dietro alla vostra attività c’è una precisa visione della campagna e dell’ambiente.

E infatti siamo andati oltre l’agricoltura biologica: utilizziamo solo ed esclusivamente prodotti di natura organica e macerati biodinamici.

Abbiamo studiato un sistema di inerbimento controllato per aumentare la naturale micro-fauna dei suoli e generare fertilità. Vogliamo ritornare alle origini ricreando un ambiente incontaminato in cui i microrganismi e gli insetti naturalmente presenti nei suoli siano in equilibrio tra di loro.

Raccogliamo rigorosamente a mano i frutti più maturi , uno ad uno lungo tutta l’estate.

Qual è stato il ruolo di Alessandro, il nerd del gruppo?

Alessandro doveva fare una scelta: lavorare al computer 8 ore al giorno da ingegnere informatico o entrare in un’avventura che è l’avventura di una vita intera. E sì, ha “accantonato” per un poco i suoi studi e si è unito a noi e al nostro sogno.

Abbiamo studiato tanto con lui per arrivare a una produzione agricola che soddisfasse i nostri criteri di ricerca e qualità del prodotto; ma tutto questo non bastava. Bisognava studiare tutti insieme anche un’altra parte fondamentale che chiudesse il cerchio: la trasformazione della materia prima.

Era questo il modo per dare il massimo valore aggiunto al goji, una bacca semplice, ma particolarmente ricca di composti benefici.

Infatti è così che ci siamo addentrati nell’ambito della trasformazione delle nostre bacche in alimenti nutraceutici, che avessero quel “qualcosa in più” di un semplice succo di frutta da bere o di una composta da spalmare:

Le Bacche di Goji vengono disidratate lentamente con temperature inferiori ai 40 gradi per preservare al 100% tutti i valori nutrizionali e nutraceutici

Abbiamo messo a punto lavorazioni “a freddo” per mantenere il più possibile le proprietà organolettiche, benefiche e antiossidanti delle nostre bacche. Lo abbiamo fatto con un obiettivo: la purezza. Nessun conservante, residuo o additivo. La qualità espressa in campo doveva per forza rispecchiarsi anche nell’ambito della trasformazione.

Di quali prodotti si compone l’offerta di Italgoji?

Bacche di Goji Essiccate Biologiche “100″

Iniziamo con le Bacche di Goji Essiccate Biologiche “100″: è la nostra versione delle bacche di Goji essiccate, inimitabile e pura. È la punta di diamante della nostra linea nutraceutica, senza residui, conservanti, zuccheri, reidratazioni.

Il processo di essiccazione è rigorosamente sotto i 40°C per preservare tutti i valori nutrizionali delle nostre bacche, ma anzi, condensare in pochi grammi tutte le straordinarie proprietà del nostro superfood.

Elisir di Goji biologico “100”

L’elisir di Goji biologico “100” è il nostro concentrato di benessere, pronto da bere. Ogni confezione contiene due dosi giornaliere ottenute solo ed esclusivamente dalle nostre bacche di Goji certificate biologiche, , senza additivi e conservanti.

Unico nel suo gusto, dolce e piacevole al palato, lavoriamo le materie prime a bassa temperatura per mantenere inalterate le innumerevoli proprietà benefiche ed antiossidanti delle nostre bacche di Goji e per garantire tutto il gusto della frutta come una semplice spremuta fatta in casa.

Cuore di Goji Biologico “100”

Il Cuore di Goji Biologico “100” è un concentrato di antiossidanti, vitamine e minerali, una vera bomba nutraceutica utile al nostro benessere come supplemento alimentare nell’ambito di una dieta sana e bilanciata.

Un vero e proprio “frullato” di bacche di Goji fresche lavorato a bassa temperatura per mantenere inalterate tutte le straordinarie proprietà del nostro superfood. Non abbiamo aggiunto altro. Solo il 100% di bacche di goji, biologiche, genuine, dal sapore autentico, dolce e vellutato.

Composta di goji e mela biologica “GO!”

E veniamo infine alla Composta di goji e mela biologica “GO!”. Quanti di noi si ricordano di quei momenti in cui la nonna ci regalava una porzione delle sue “mele cotte” da mangiare a merenda o al mattino? Un alimento semplice, con una ricetta semplice della nostra tradizione piemontese, per la quale in tutte le famiglie ci si sbizzarriva aggiungendo spezie o gusti nuovi.

Nella nostra famiglia, la nonna ogni tanto ci riempiva un piattino con una purea di mela, non aggiungeva altro. Per noi la merenda era anche questa, una semplice “mela cotta”.

Per la nostra composta di Goji e mela siamo partiti da questi ricordi: il gusto e la semplicità della frutta al 100% senza additivi, conservanti, zuccheri aggiunti.

Ma anche in questo caso abbiamo voluto aggiungere qualcosa di noi, della nostra storia e dei nostri studi: Una “cottura” a bassa temperatura, per preservare le innumerevoli proprietà benefiche ed antiossidanti delle nostre bacche di Goji unite alla bontà della mela, e garantire inalterato tutto il gusto della frutta come un semplice “frullato” fatto in casa.

Per noi di Italgoji il BIO è anche questo. Ricette semplici e naturali come quelle dei nostri nonni.

Questi ultimi mesi sono stati difficili per tutti a causa del Covid-19. Come li avete vissuti voi di Italgoji?

Il goji è un grande aiuto per il sistema immunitario grazie all’elevato contenuto di antiossidanti. Per venire incontro ai nostri clienti, fin dalla scorsa primavera abbiamo organizzato la consegna a domicilio dei nostri prodotti per le provincie di Torino Vercelli e Biella.

Nella foto di copertina: da destra a sinistra Luca, Davide e Alessandro (foto pre Covid-19)

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 4.2 / 5. Numero voti: 6

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!