Atmosfera controllata dinamica: un approccio innovativo per aumentare la durata di conservazione dei mirtilli Duke

I mirtilli (Vaccinium corymbosum L.) sono molto apprezzati per il loro potenziale di promozione della salute, ma sono estremamente deperibili. Le strategie di atmosfera controllata (CA) riducono il metabolismo respiratorio dei mirtilli, rallentando la senescenza. Tuttavia, l’improvviso cambiamento di atmosfera potrebbe provocare uno stress fisico abiotico nel frutto, con effetti negativi sulla qualità.

Lo studio propone un approccio innovativo basato sulla atmosfera controllata dinamica (GCA) per raggiungere lentamente le condizioni ottimali di stoccaggio dei gas come alternativa alla CA standard.

Per due stagioni consecutive, i mirtilli “Duke” sono stati sottoposti a quattro diverse condizioni di stoccaggio:

  • controllo (aria);
  • CA standard (esposizione improvvisa a 5 kPa O2 e 10 kPa CO2 durante l’esperimento);
  • GCA3 e GCA7 (raggiungendo gradualmente 5 kPa O2 e 10 kPa CO2 in 3 e 7 giorni, rispettivamente).

La frutta è stata conservata per 28 giorni a 0 ± 0.5◦C. La respirometria in tempo reale ha fornito una visione approfondita della risposta respiratoria dei mirtilli al loro ambiente gassoso. I mirtilli sottoposti all’applicazione graduata di trattamenti CA (GCA) hanno avuto un tasso di respirazione allo stato stazionario più basso rispetto al controllo e alla frutta CA standard. Ciò indicava una riduzione dell’attività metabolica che ha avuto un impatto positivo sulla qualità e sull’estensione della durata di conservazione.

Ad esempio, i mirtilli GCA3 e GCA7 hanno avuto una durata di conservazione più lunga del 25% rispetto al controllo, sulla base di una ridotta incidenza di decadimento. Inoltre, la frutta GCA era il 27% più soda del controllo e la frutta CA dopo 28 giorni di conservazione a freddo. GCA3 ha avuto un effetto positivo sul mantenimento delle concentrazioni di zuccheri individuali durante tutto l’esperimento, ed entrambi i trattamenti GCA hanno mantenuto il contenuto di acido ascorbico vicino ai valori iniziali rispetto ad una diminuzione del 44% nel frutto di controllo alla fine dell’esperimento.

Questo lavoro fornisce un cambiamento di paradigma nel modo in cui l’AC può essere applicato e una migliore comprensione della fisiologia del mirtillo e del comportamento post-raccolta.

Accedi allo studio completo (10 pagine, inglese, 17 marzo 2020)

GRADUATED CONTROLLED ATMOSPHERE: A NOVEL APPROACH TO INCREASE “DUKE” BLUEBERRY STORAGE LIFE

  • Natalia Falagán (Plant Science Laboratory, Cranfield University, Cranfield, United Kingdom)
  • Tiana Miclo (Plant Science Laboratory, Cranfield University, Cranfield, United Kingdom)
  • Leon A. Terry (Plant Science Laboratory, Cranfield University, Cranfield, United Kingdom)
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è pdf-icon.png

Fonte: Blueberries Consulting
Blueberries Consulting è parte del network globale di Italian Berry

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 3.5 / 5. Numero voti: 2

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!