Raccolta meccanica per il consumo fresco

Atterraggio più morbido per i mirtilli freschi: sistemi per la raccolta meccanica di mirtilli freschi più orientati al mercato del fresco potrebbero ridurre i costi della manodopera e le ammaccature.

Mentre il boom dei mirtilli negli Stati Uniti incontra un mercato del lavoro sempre più ridotto e costoso, un numero sempre maggiore di coltivatori vede l’opportunità di risparmiare sui costi nella raccolta a macchina della frutta fresca del mercato – con macchine tradizionalmente utilizzate per la raccolta di bacche per l’industria in grado di gestire un po’ di ammaccature.

Ma c’è un problema: i danni che si verificano durante la raccolta possono ridurre le rese di produzione vendibile e deteriorare la qualità post-raccolta.

“Al momento, se usiamo la raccoglitrice regolare, circa il 60% delle bacche sono danneggiate. Se riescono a venderle in tre o quattro giorni, una settimana, va bene”, ha detto. “Ma l’Oregon è un’industria orientata all’esportazione. Abbiamo bisogno della qualità; abbiamo bisogno di quei frutti per poterli conservare per un periodo di tempo più lungo”.

An experimental blueberry harvester outfitted with soft-catch plates (the off-white material) designed to reduce bruising stands ready for a harvest trial in 2019 at Washington State University’s Northwest Research and Extension Center. (Courtesy Lisa DeVetter)
Una macchina raccoglitrice sperimentale per mirtilli dotata di piastre di cattura morbide (il materiale bianco sporco) progettata per ridurre le ammaccature è pronta per una prova di raccolta nel 2019 presso il Northwest Research and Extension Center della Washington State University.

Wei Qiang Yang, professore associato alla Oregon State University, e un team di ricercatori in tutti gli Stati Uniti hanno iniziato a lavorare sulla tecnologia soft-catch per i mirtilli per il mercato fresco nel 2015 e, in questa stagione, diversi coltivatori del nord-ovest sperimenteranno i raccoglitori over-the-row dotati di materiali che riducono l’impatto e migliorano le rese finali. Si tratta della prima di numerose innovazioni necessarie – tra cui migliori selezionatori e prescrizioni cultivar per cultivar per le migliori pratiche di raccolta – per automatizzare la produzione di mirtilli freschi di alta qualità.

“E’ un modo importante per aiutare la redditività, per essere in grado di raccogliere a macchina i mirtilli freschi del mercato”, ha detto Lisa DeVetter, agronomo specializzato in piccoli frutti per la Washington State University e collaboratrice della Yang per il progetto. “Quando guardiamo all’economia, è piuttosto convincente: Anche questi costosi raccoglitori alla fine si ripagano“.

Lynden, produttore di apparecchiature con sede a Washington, Oxbo International, ha collaborato con i ricercatori dopo che uno sforzo federale finanziato da sovvenzioni ha mostrato la promessa di materiali a cattura morbida in un progetto di aiuto al raccolto con l’utilizzo di agitatori portatili, ha detto Yang. Nelle ultime stagioni, Yang e DeVetter hanno testato prototipi sempre migliori, in collaborazione con Fumiomi Takeda, uno scienziato del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti con sede presso l’Appalachian Fruit Research Station in West Virginia. Il suo lavoro con un sensore delle dimensioni di un mirtillo che registra le forze di impatto ha aiutato a guidare le modifiche della raccoglitrice.

I finanziamenti per la ricerca in corso provengono da Specialty Crop Block Grants in Oregon e Washington, oltre ai finanziamenti della Oregon Blueberry Commission e della Washington Blueberry Commission.

Oxbo ha modificato la sua raccoglitrice over-the-row sostituendo le piastre di cattura in policarbonato duro, il principale punto di impatto, con materiali più morbidi che attutiscono la caduta delle bacche. Questi materiali morbidi vengono aggiunti anche in altri punti di impatto all’interno della raccoglitrice. L’esatta composizione dei materiali è proprietaria e ancora in fase di sviluppo, in termini di sicurezza alimentare e di durata.

“Penso che abbiamo qualcosa di cui siamo davvero orgogliosi, ma non è una soluzione facile”, ha detto. La raccolta dei mirtilli è complicata – cultivar diverse hanno tempi e fermezze diverse – e non c’è un’unica tabella di marcia per ottimizzare meccanicamente i risultati. “La nostra idea è quella di lavorare con i partner coltivatori quest’anno per vedere come sono disposti a modificare le loro attività per (aumentare la quantità di frutta) che possiamo raccogliere meccanicamente per il fresco”, ha detto.

Le raccoglitrici meccaniche comprendono solo un pezzo di una complicata catena di produzione di mirtilli, dalla semina e potatura alla cernita e alla spedizione, che hanno tutte un ruolo nel rendere la meccanizzazione di successo, ha detto Van Weerdhuizen.

Cambio di sistema

In un sondaggio del 2016 condotto tra i coltivatori di mirtilli in tutti gli Stati Uniti, un terzo ha riferito di aver provato a raccogliere frutta a macchina per i mercati dei prodotti freschi, e l’80 per cento ha dichiarato di avere preoccupazioni sulla qualità ottenuta dalla raccolta meccanica. Ma l’aumento del costo del lavoro lascia ai coltivatori poca scelta. Nel 2019, il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha emesso un aumento salariale del 50% a metà stagione per i raccoglitori di mirtilli con contratto H-2A.

“È uno di quei punti di svolta in cui la preoccupazione per il lavoro che abbiamo avuto per molto tempo è finalmente arrivata”, ha detto Van Weerdhuizen.

Per alcune cultivar più sode, la tecnologia esistente funziona abbastanza bene, ha detto DeVetter. Per altri, i coltivatori potrebbero raccogliere a macchina un raccolto di pulitare per l’industria dopo aver raccolto a mano il primo raccolto per il mercato fresco. L’incorporazione di successo della nuova tecnologia di raccolta a raccolta morbida dovrà essere abbinata a una migliore comprensione da parte dei ricercatori e dei coltivatori di come utilizzarla al meglio, ha detto DeVetter.

“Sicuramente vedremo aumentare la qualità, vedremo un migliore packout semplicemente cambiando la velocità di avanzamento e la velocità di scuotimento”, ha detto. Ma dipende tutto dalle varietà: la fermezza, il ritmo di maturazione, la maturità ottimale, il numero di passaggi necessari sono tutti diversi. “Penso che possiamo arrivare a un punto in cui abbiamo raccomandazioni specifiche per la varietà”, ha detto.

Questo è uno degli obiettivi di ricerca per questa stagione, ora che diversi coltivatori commerciali utilizzeranno le raccoglitrici meccaniche per tutta la stagione.

La macchina raccoglitrice sperimentale viene mostrata in azione mentre i mirtilli vengono raccolti in contenitori di cattura.

Yang e DeVetter hanno anche progetti di ricerca in corso sul lato del confezionamento, alla ricerca di nuovi strumenti per valutare la qualità della frutta oltre la fermezza. Le ammaccature si diffondono rapidamente in alcune cultivar, meno in altre, il che può portare a grandi differenze di qualità nella frutta esportata, ha detto Yang.

“Il messaggio è che la raccolta a macchina per il fresco non può essere effettuata solo con una buona macchina”, ha detto Yang. “Sappiamo che la nuova macchina ridurrà i danni della frutta con la superficie di raccolta morbida, ma l’obiettivo è quello di ridurre prima i danni interni e poi lavorare con la linea di confezionamento per migliorare il processo di cernita”.

Le nuove tecnologie di raccolta e confezionamento porteranno probabilmente l’industria a orientarsi verso le cultivar più adatte ai sistemi di produzione meccanizzata. I produttori hanno questi attributi in mente ora, insieme al sapore e alla fermezza, ha detto DeVetter. Fa parte di un nuovo team di ricerca nazionale che sviluppa strumenti di DNA per accelerare la ricerca varietale per mirtilli e cranberries.

Nuove cultivar che si ammaccano meno facilmente o che possono essere raccolte in meno passaggi sarebbero l’ideale, ha detto Yang.

“Ogni volta che si fa passare la macchina, si perde circa il 25% delle bacche a terra, proprio a causa di come la macchina gira intorno ai cespugli”, ha detto. “Penso che in futuro ci sarà una domanda per questi tipi di cultivar”.

Tratto da: Softer landing for fresh blueberries (Good Fruit Grower)

Ti interessa la raccolta meccanica?

Approfondisci con altre letture sul tema a cura di Italian Berry 

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 5 / 5. Numero voti: 1

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!