La potatura del mirtillo Southern Highbush

La potatura del mirtillo è uno dei processi fondamentali per la costruzione di una coltivazione bilanciata e redditizia. A seconda della specie la potatura può essere impostata in modi diversi.

Manuel Brafa è produttore di mirtillo in Sicilia, nella zona di Comiso. Abbiamo raccolto da lui alcune indicazioni operative sulla potatura del mirtillo coltivato in Sicilia.

Che differenza c’è tra la potatura del mirtillo come viene effettuata nel Nord Italia e quella che stanno effettuando i produttori siciliani?

La potatura del Southern Highbush, tipologia di mirtillo a bassa necessità di ore di freddo che vengono coltivate in latitudini con un clima caldo (in Italia la principale varietà è Ventura), viene effettuata a fine produzione con un clima estivo-primaverile.

La pianta, in questo caso, non si trova in riposo autunnale ma, al contrario, in piena carica vegetativa. Si procede con un completo rinnovamento della chioma produttiva.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine
Pianta di Ventura prima e dopo la potatura

Quando si effettua la potatura del mirtillo Southern Highbush?

Trattandosi di un completo rinnovamento della chioma produttiva è buon uso iniziare la potatura con un clima che permetta alla pianta di non stressarsi eccessivamente, permettendo l’emissione di nuove gemme e la costruzione di un nuovo apparato fogliare per superare meglio il caldo estivo.

Quali sono le principali indicazioni operative per una corretta potatura?

Rinnovando completamente la chioma produttiva si ha la possibilità di mantenere l’equilibrio fra le diverse branche, operando su di esse per mantenere una distribuzione della chioma idonea a illuminare anche le parti interne migliorandone anche l’arieggiamento.

  • Modificando la posizione di crescita dei germogli si stimolano variazioni nel loro modo di vegetare. Passando dalla posizione verticale a quella orizzontale diminuisce la vigoria e aumenta l’attività produttiva.
  • Più è stretto l’angolo d’inserzione più vigorosa è la crescita.
  • Per promuovere una buona qualità dei frutti si deve favorire una buona illuminazione anche all’interno della chioma, in modo da garantire la necessaria attività di fotosintesi.
  • I succhioni che crescono nella parte laterale delle branche vanno eliminati perchè assorbono molta energia. Si manterranno solo quei succhioni che, pur avendo minore vigoria, possono essere utili, se raccorciati, a rinnovi per l’anno successivo soprattutto in presenza di tagli di ritorno.
  • All’inizio della potatura non viene più somministrata alcuna soluzione inorganica. Si procede con irrigazioni di acqua opportunamente acidificata e nutrizione organica.

Ti potrebbe interessare anche:

la potatura del mirtillo Northern Highbush


.

Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!